Roma: incontro su omofobia in Italia e nel mondo

L’omofobia in Italia, in Europa e nel mondo illustrata a Roma in un incontro promosso da Arcigay, Amnesty International, l’Università La Sapienza e il Comune di Roma.

ROMA – In occasione del 17 maggio, Giornata Mondiale contro l’omofobia, l’Arcigay di Roma, Amnesty International, l’Università La Sapienza, facoltà di scienze umanistiche, e il Comune di Roma hanno organizzato un incontro intitolato “L’omofobia in Italia, in Europa e nel mondo”. Si tratta di un’interessante serata per approfondire le tematiche legate all’omofobia, ovvero quella particolare condizione mentale che si manifesta attraverso atteggiamenti di antipatia, rigetto, paura, condanna, diffidenza e/o disgusto nei confronti di persone con orientamento sessuale non eterosessuale. L’incontro si terrà al Caffè Letterario, in via Ostiense 95, a partire dalle 20,30 e sarà occasione per illustrare il primo rapporto sui casi denunciati alla Gay Help Line. Amnesty International parlerà invece di “Stonewalled”, resoconto degli abusi della polizia contro lesbiche, gay, bisessuali e transessuali negli Stati Uniti. Verranno inoltre presentati gli atti del convegno internazionale”Omosessualità e Europa” (Ed. Lithos 2006).

Coordina Andrea Ambrogetti, responsabile cultura, Comitato Provinciale Arcigay Roma e saluta Franca Eckert Coen, delegata del sindaco di Roma alle Politiche della Multietnicità e promotrice del convegno internazionale “Omossessualità e Europa”. Intervengono Franco Grillini, presidente onorario Arcigay e parlamentare; Vladimir Luxuria, artista e parlamentare; Pietro Bertazzi, della sezione italiana, Coordinamento discriminazione sessuale di Amnesty International; Alessandro Amenta e Laura Guercioli Mincer, dell’Università “La Sapienza” e curatori degli atti del convegno “Omosessualità e Europa”; Vittorio Lingiardi dell’Università “La Sapienza”; Fabrizio Marrazzo presidente Comitato Provinciale Arcigay di Roma. (RT)

Ti suggeriamo anche  Torta nuziale negata a coppia gay: entro giugno la sentenza della Corte Suprema