Roma: manifesti omofobi di Forza Nuova

A piazza Colonna, alcuni manifesti firmati da Forza Nuova con il vecchio slogan “l’Italia ha bisogno di figli e non di omosessuali”, e la formazione di estrema destra non perde l’occasione per accosta

ROMA – Anche a Roma, per una sconcertante abitudine che si avvera ogni anno a giugno, sono stati affissi manifesti abusivi pieni di insulti contro gli omosessuali. A piazza Colonna, in pieno centro di Roma, davanti a Palazzo Chigi e a pochi passi da Montecitorio, alcuni manifesti firmati da Forza Nuova con il vecchio slogan “l’Italia ha bisogno di figli e non di omosessuali”, e la formazione di estrema destra non perde l’occasione per accostare gli omosessuali ai “pedoprostituti”.

«Accostare la pedofilia e la prostituzione al mondo gay è sicuramente pensare in modo omofobico a problemi dell’esperienza eterosessuale – afferma Imma Battaglia, presidente di Dì Gay Project – dato che circa nel 70% dei casi la pedofilia e le violenze sono drammi che avvengono nel mondo eterosessuale. E non dimentichiamoci degli scandali dei preti pedofili che infestano la Chiesa Cattolica nord-americana, ma per questa vicenda non si sono visti manifesti inveire contro il Papa!»

«A prescindere dal risentimento che possiamo avere per questa brutta vicenda – prosegue la Battaglia – constatiamo che giugno è ormai diventato, nella coscienza collettiva, il mese dell’orgoglio gay e il risvegliarsi di questi integralismi anacronistici e ignoranti dell’estrema destra extra-parlamentare è sintomo della paura del processo (ormai irreversibile se l’Italia non vuole uscire dall’Unione Europea) di affermazione legale dei nostri diritti».

Ti suggeriamo anche  Tiziano Ferro: "L'ipocrisia dei politici omofobi che mi chiedono i biglietti per i concerti"