Roma: primo rapporto sulla laicità in Italia

Il Settore Nuovi diritti della Cgil Nazionale e della Fondazione “Critica liberale” hanno curato la realizzazione del primo “Rapporto sulla laicità in Italia”.

ROMA – Il Settore Nuovi diritti della Cgil Nazionale e della Fondazione “Critica liberale” hanno curato la realizzazione del primo “Rapporto sulla laicità in Italia”. Il rappporto, pubblicato sul numero di gennaio 2005 della rivista “Critica liberale” , testimonia il procedere della secolarizzazione nel nostro Paese.

Divisi in quattro settori, Chiesa, famiglia, scuola e società civile, sono rientrati nel calcolo dati come il numero dei battesimi, delle cresime, delle ordinazioni sacerdotali, la percentuale delle scuole cattoliche e dei loro studenti, la destinazione dell’8 per mille, il numero dei consultori e l’uso degli anticoncezionali.

Escludendo il ricorso a sondaggi o dati non documentati in modo inconfutabile, i curatori hanno fatto riferimento a numeri Istat o dell’Annuarium Ecclesiae o disponibili direttamente presso l’Ufficio statistico vaticano e in documenti Cei.

L’elaborazione statistica è stata affidata all’Istituto di Statistica della Sapienza, in particolare al Professor Coppi che ha elaborato un indice generale di secolarizzazione. E’ possibile leggere il rapporto all’indirizzo http://www.cgil.it/org.diritti/homepage2003/secolar/rapporto.pdf

Ti suggeriamo anche  Roma-Lazio, il derby della Capitale può essere gay friendly?