Romania, vescovo omofobo filmato mentre fa sesso con un giovane seminarista

La Chiesa Ortodossa lo ha immediatamente rimosso dall’incarico, ma resterà dov’è.

Noto per le sue posizioni anti-gay, il vescovo ortodosso di Husi (Romania) Corneliu Barladeanu è finito nelle scorse ore nell’occhio del ciclone: il motivo? Gira in rete un video che lo ritrae mentre fa sesso con un suo seminarista.

Corneliu Barladeanu, tra gli esponenti più integralisti della Chiesa Ortodossa e strenuo oppositore della legge che nel 2001 ha depenalizzato l’omosessualità in Romania, è il protagonista di un filmato – ormai virale, circa 200.000 visualizzazioni – dove pratica sesso orale con un suo seminarista di 17 anni.

32 commenti su “Romania, vescovo omofobo filmato mentre fa sesso con un giovane seminarista

  1. Forse stava verificando solo se il suo seminarista resistesse alla tentazione rispettando il voto di castità. E perché fosse chiaro a.cosa dovesse rinunciare gli ha fatto un esempio concreto. È.una tecnica didattica innovativa basta leggere nel manuale di formazione del seminarista capitolo 4 paragrafo 3 secondo comma dal titolo “se mi metto in ginocchio davanti a te non è per pregare”.

  2. Il vero problema è che, ovviamente, un uomo non dovrebbe poter mai, per un altro uomo, costituire una tentazione..!
    Se non è così, significa che il marcio è presente sin dalla radice e la situazione si trova già su un pericoloso declivio.

    1. Un uomo non dovrebbe essere una tentazione per un altro uomo? Nel Suo caso non c’è rischio, si rassicuri. Oggi c’è in edicola il numero di 7 allegato del Corriere dal titolo “il bruto digitale” gliene consiglio la lettura.

        1. Sai vero che anche l’antisemitismo fu uno dei concetti più comuni della storia, al punto da essere diffuso nella Chiesa Cattolica e anche approvato dal suo stesso Magistero?

          1. A parte il fatto che non ho mai sentito di alcun Magistero che abbia approvato l’antisemitismo e, nel caso tu lo conoscessi, ti pregherei di volermene rendere edotto, allegandomi qualche riferimento, non c’entra assolutamente nulla l’antisemitismo nè l’anti una cippa, perché qui nessuno è “anti ” nessuno!
            Ho solo espresso una di quelle banalità condivise da sempre dall’universo mondo, che si posizionano ai vertici delle ovvietà più assolute che ognuno – da che mondo è mondo- fin da bambino possiede, e cioè che, per un uomo, dovrebbe, tipicamente, costituire tentazione una bella ragazza e non di certo un altro uomo..!
            Questi sono saperi tradizionali, direi primari, ordinariamente trasmessi da ogni genitore ad ogni figlio, non c’entrano assolutamente nulla l’antisemitismo, il razzismo, il fascismo, il comunismo e lo sciovinismo.
            Purtroppo ora non potrò più intervenire devo lavorare

          2. Ecco spiegata l’origine della rigidità delle tue idee in ambito religioso!
            L’antisemitismo era un esempio che a ben vedere centra 3 volte: infatti la bontà di una ideologia non dipende dal numero di coloro che la supportano anche perché Hitler era seguito dalla maggior parte dei tedeschi.
            Poi parlando di nazismo fu l’antisemitismo a causare l’Olocausto: e sempre loro a causa dell’omofobia sterminarono anche moltissimi Omosessuali.
            Riguardo invece il Magistero tu dimostri ignoranza nella storia del Cristianesimo: mai sentito l’accusa di Deicidio che i bravi Cristiani rivolsero agli Ebrei di ogni generazione a partire da quella che condannò Gesù Cristo?
            E la persecuzione degli Ebrei durante la marcia verso la Terrasanta della cosiddetta Crociata dei poveri?
            E la creazione dei ghetti in tutta la cristianità cosiccome l’espulsione degli Ebrei dalla Cattolicissima Spagna del XV° secolo?
            Tutte atrocità fatte dalla Chiesa Cattolica (anche se pure Lutero si scagliò contro gli Ebrei oltre ai contadini; oppure i pogrom contro gli Ebrei avvenuti nella Russia Ortodossa fino al XIX° secolo): e tutto questo fu fatto in barba all’Amore Evangelico e alle parole di San Paolo!
            Eppure fu la Chiesa a costituire il canone biblico e conosceva benissimo il contenuto dell’Antico e del Nuovo Testamento: tuttavia accusò e perseguitò comunque gli Ebrei!
            Infine ti faccio una domanda: cosa ne pensi delle riforme fatte nel Concilio Vaticano II?

        2. La storia descrive la normalità dell’omosessualità con i greci mille anni prima della nascita delle religioni. Ma già si è capito che Lei la storia non l’ha.mai studiata vedi la datazione della morte di Erode il grande. Il Suo incitamento alla violenza e all’odio e alla discriminazione degli omosessuali e le ingiurie e le offese morali e la violenza morale che Lei continua a profondere on line contro altri onesti e integerrimi e civilissimi cittadini esemplari presto saranno un reato di cui dovrà rispondere.

          1. Secondo Lei, quindi, presto emaneranno una legge, per cui sarà vietato esprimersi ?
            Presto sarà reato manifestare concetti in dissenso dalla c.d.” cultura gay- transgender..etc…”??
            Guardi che sarà una grande perdita per ognuno :
            alle parole si risponde con altre parole di segno contrario;
            alle argomentazioni “nemiche” si risponde con altre argomentazioni;
            a quelli che si considerano insulti, si risponde o con lo sdegno silente, o con spiegazioni che mettano in luce la miseria e la pochezza di quello detto dall’altro.
            Se lei mi insulta, dicendomi ” analfabeta”, devo riflettere che i casi sono due : o, com’è di immediata evidenza, non lo sono e, quindi, quello che mi dice non mi tange,
            oppure, nel caso impossibile lo fossi, il suo insulto non aggiungerebbe nulla a quello che già è.
            Non ha senso aver paura delle parole
            altro che omofobia
            non ha senso la logofobia!
            Se emaneranno una legge del genere e, presto, sarà reato, sarà come in Cecenia : non prevarrà più la ragione, da trovarsi anche in una dura contrapposizione di punti di vista, ma s’imporrà il tutto con la cieca violenza della Legge emanata dal più forte…

          2. Prima di sparare cazzate a raffica come un povero pazzo, dovresti documentarti meglio su cosa sia il reato di omotransfobia, come viene definito e punito in quei paesi che hanno avuto la civiltà di introdurre una legge in merito.

            Poi, visto che a parole si risponde con parole ti invito ancora una volta a rispondere alle mie domande… o non ne sei capace?

          3. Ah Scipione se ti è possibile potresti commentare i miei ultimi commenti di cui uno è riferito a questo articolo e l’altro è riferito al primo articolo su Veronica Pivetti? Grazie

          4. Certo volevo risponderti, anche se, ora, per un bel periodo, dovendo andare fuori Italia, non potrò più postare.
            L’accusa di deicidio rivolta agli ebrei è storicamente ovvia, in quanto essi hanno portato il Cristo nanti il Sinedrio, esigendone la condanna a morte.
            Non é che Gesù è morto di freddo o si è condannato a morte da solo..
            Ma questo è un fatto storico.
            Così come la creazione dei ghetti è ovviamente un fatto.
            Ma qui si sta parlando del Magistero e dell’antisemitismo che sono due cose ben precise.
            Non è adesso che io possa conoscere tutto il Magistero della Chiesa, ma non conosco Magistero che approvi l’antisemitismo.
            Bisogna vedere comunque cosa si intende per antisemitismo.
            Perché se, a guisa di uno che, per il fatto che, tradizionalmente, in buona fede, considera i gay come malati o come viziosi, e spera per essi la guarigione, viene tacciato di omofobia, così uno convinto della propria fede Cattolica e che ritiene gli ebrei, che non hanno riconosciuto il Cristo, ” perfidi giudei”, come si esprime la preghiera della Chiesa Cattolica, intendendo con “perfidi”, il significato etimologico di “senza fede”, chiedendo nella detta preghiera la luce della fede per essi, viene tacciato di antisemitismo, allora diviene impossibile l’espressione e ogni punto di vista divergente, anche se in buona fede, viene tacciato di qualche “..ismo”
            Le riforme del Concilio Vaticano II, io, come molti altri, li considero una grande disgrazia per la Chiesa.
            Quando c’era la S.Messa in latino, quella che facevano sotto casa tua era uguale a quella che facevano in Francia, Germania, Islanda, Giappone e Australia, mentre prova ora a seguire una Messa all’estero…se non sei un grande poliglotta- altro che latino -non capisci più niente !!
            Così come la disposizione degli altari… è stato molto grave rinunciare a tutti i bellissimi altari col tebernacolo, mettendo al loro posto i tavoli dell’Ikea..
            È stato molto grave
            invertire il senso della celebrazione dal ” coram deo”, al ” coram populo” : la Santa Messa, nei secoli, è sempre stata celebrata con l’altare orientato ad est, dove sorge il sole, dove sorge il sole dei cristiani, Gesù e tutti, fedeli e celebranti, guardavano insieme verso quell’unica direzione; ora, invece, pensando magari che stesse male il sacerdote che dà le spalle all’assemblea e altre amenità, tra canzonette, balletti e battimani come ebeti, invece di avere lo sguardo rivolto Dio, ci si guarda tutti in faccia e la celebrazione del Mistero sembra ora una chiacchierata protestantica.

          5. Mi hanno bloccato un mio commento normalissimo sulle riforme del Vaticano II
            Questo proprio non lo capisco

          6. Mannaggia… forse perchè sei un omofobo e hai “opinioni” che si configurano come incitamento all’odio, offesa personale, razzismo, sessismo e omotransfobia?

            O forse perchè sei su un sito ad esclusiva tematica gay dove PERSONE LGBTQ parlano di argomenti LGBTQ? In effetti la tua chiesa dovrebbe rientrare tra gli argomenti trattati su questo sito visto la quantità di sesso omosessulae che viene praticato tra i suoi adepti… ma tu invece ci ammorbi con le tue citazioni dal tuo libro di favole.

            Forse perchè ti comporti come un cacciatore macellaio che insulta i vegani sul loro sito principale?

            Va… rispondi alle domande che ti ho fatto… e non fare la vittima perchè anche questo ti viene di merda…

          7. Ascolta un attimo visto che gli argomenti relativi al Cattolicesimo, a meno di articoli inerenti alla Chiesa Cattolica, sono “off topic” e siccome qui su gay.it c’è il forum con la sua sezione “Religioni” allora trasferiamoci laggiù così possiamo proseguire la discussione in un luogo più appropriato, che ne dici?

          8. Ascolta Scipione trasferiamoci sul forum qui su questo stesso sito nella sezione Religioni così possiamo continuare la discussione senza dar fastidio a chi giustamente non è interessato.

          9. Certo, volevo risponderti, anche se, ora, dovendo io andare, con mia grande sorpresa, la Provvidenza sempre operando, per un’occasione molto importante, in una nazione extraeuropea di grandissime e ritrovate tradizioni cristiane, per qualche annetto, non potrò più postare.
            L’accusa di deicidio rivolta agli ebrei è storicamente ovvia, in quanto essi hanno portato il Cristo nanti il Sinedrio, esigendone la condanna a morte.
            Non é che Gesù è morto di freddo o si è condannato a morte da solo..
            Ma questo è un fatto storico.
            Così come la creazione dei ghetti è ovviamente un fatto.
            Ma qui si sta parlando del Magistero e dell’antisemitismo che sono due cose ben precise.
            Il Magistero è un insegnamento dottrinale.
            Non è adesso che io possa conoscere tutto il Magistero della Chiesa, ma non conosco Magistero, cioè qualche pronuncia dottrinale, che ufficialmente approvi l’antisemitismo.
            Bisogna vedere comunque cosa si intende per antisemitismo.
            Perché se, a guisa di uno che, per il fatto che, tradizionalmente, considera, in buona fede, i gay, malati o in preda al vizio e spera, sinceramente, di cuore, per essi la guarigione, viene tacciato, per questo, udi omofobia, così uno convinto della propria fede Cattolica e che ritiene gli ebrei, che non hanno riconosciuto il Cristo, ” perfidi giudei”, come si esprime la preghiera della Chiesa Cattolica, intendendo con “perfidi”, il significato etimologico di “senza fede”, chiedendo nella detta preghiera, infatti, la luce della fede per essi, viene tacciato di antisemitismo, allora diviene impossibile l’espressione e ogni punto di vista divergente, anche se in buona fede, viene tacciato di qualche “..ismo”
            Le riforme del Concilio Vaticano II, io, come molti altri, le considero una grande disgrazia per la Chiesa.
            Quando c’era la S.Messa in latino, quella che facevano sotto casa tua era uguale a quella che facevano in Francia, Germania, Islanda, Giappone e Australia, mentre prova ora a seguire una Messa all’estero…se non sei un grande poliglotta- altro che latino -non capisci più niente !!
            Così come la disposizione degli altari… è stato molto grave rinunciare a tutti i bellissimi altari col tebernacolo, mettendo al loro posto i tavoli dell’Ikea..
            È stato molto grave
            invertire il senso della celebrazione dal ” coram deo”, al ” coram populo” : la Santa Messa, nei secoli, è sempre stata celebrata con l’altare orientato ad est, dove sorge il sole, dove sorge il sole dei cristiani, Gesù e tutti, fedeli e celebranti, guardavano insieme verso quell’unica direzione; invece, pensando magari che stesse male il sacerdote che dà le spalle all’assemblea e altre amenità del genere, ora, tra canzonette, balletti e battimani come ebeti, invece di avere lo sguardo rivolto a Dio, ci si guarda tutti in faccia e la celebrazione del Mistero sembra ora una chiacchierata protestantica.
            Insomma, dopo la riforma, la Liturgia si è sicuramente impoverita, vi sono abusi, pressapochismo, sciatterie e, passando dalla dimensione verticale a quella orizzontale, vi è stata una grande perdita di solennità.

          10. Visto che tu non sei esattamente della mia stessa confessione religiosa, visto che la Chiesa Cattolica ufficiale segue il Concilio Vaticano II, io non ho più alcun motivo per proseguire la discussione, credendo
            fortemente nel principio della libertà religiosa.

          11. La Chiesa Cattolica ufficiale, ai fedeli che ” presentano innate tendenze omosessuali”, raccomanda la castità.

          12. È straordinariamente divertente come tu, dopo aver detto che segui il principio della libertà religiosa, cosa che, a dire il vero, non capisco cosa c’entri, subito dopo, al contrario, dica che non vuoi più parlare con me perché non sono della tua stessa confessione religiosa (..!..)
            Penso solo tu sia un po’ intimorito, vedendo tutta la combriccola dei gay che ce l’ha con me…
            Visto che Dio ti ha creato uomo, cerca di sposarti una ragazza e di farti una famiglia.
            Non ti staccare mai dalla Chiesa e segui sempre i suoi precetti che sono per la nostra salvezza

          13. Ma manco per [email protected]@o mi sposerò ‘na donna XD!
            La Libertà Religiosa centra nel senso che non ho nessun interesse nel convertire chi non crede nella Religione cui appartengo; tutto qui.
            In teoria comunque un Cattolico dovrebbe essere concorde con il Concilio Vaticano II, non credi?

          14. Ma quando le studi queste battute ??
            Questa ti chiedo veramente come favore personale di spiegarmela :
            Non hai nessun interesse a convertire chi non crede nella Religione cui appartieni ?
            E cosa vorresti convertire chi è già della tua Religione???
            A meno che tu non intenda il verbo “convertire” in qualche strana accezione…

          15. Prima di risponderti vorrei sapere questo: cosa ne pensi dei Papi da Pio XII a Francesco?

          16. E Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo I, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco cosa sarebbero?

          17. Senti ma perché hai citato tutti tranne Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo I e Francesco: cosa sarebbero veterinari? Va che anche loro sono Papi, non credi?

          18. Che te ne saresti andato lo avevi già detto un anno fa quando ti facevi chiamare alessio… vai pure tra i tuoi simili… qui non sei gradito.

          19. Le Sue stesse argomentazioni contro i gay sono state usate per anni dai razzisti degli Stati del sud degli USA e dal KKK contro i matrimoni misti e l’uguaglianza dei neri. Incitare all’odio alla.violenza morale e materiale predicare contro l’ugiaglianza dei cittadini ingiuriare offendere e diffamare gli altri cittadini omosessuali come fa Lei non si chiama avere opinioni o argomentazioni. Sono reati ben precisi contro cittadini onesti integerrimi e dignitosi e previsti dall’ordinamento di uno Stato di diritto. Preciso che la cultura gay non esiste se si riferisce alle associazioni esse non rappresentano che se stesse e non certo tutti o in parte gli omosessuali.Dove leggi contro l’omofobia sono in vigore e io ci lavoro in quei Paesi.vige il più slto livello di libertà di opinione e stampa come certificato da organismi internazionali terzi. La libertà di opinione mon è ingiuriare offendere discriminare usare e predicare la violenza morale verso gli sltri cittadini e ledere la loro dignità come fa Lei.

  3. Sempre detto io, quello che disturba è perchè in qualche modo interessa… altrimenti non smuove nessun tipo di sentimento. Quindi qui su questo sito qualcuno dovrebbe farsi delle domande, o perlomeno rispondere a quelle che gli sono state fatte!

Lascia un commento