Marina Militare, Rosa Maria e Lorella unite civilmente in divisa

Si sono unite civilmente a La Spezia Rosa Maria e Lorella, ragazze della Marina Militare italiana.

Il Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona è passato, fortunatamente, e la miglior risposta al medievale evento arriva da La Spezia, dove Rosa Maria e Lorella, due ragazze della Marina Militare italiana, si sono unite civilmente nella giornata di ieri.

In alta divisa, sorridenti e innamorate, celebrate dai colleghi tra petali di rosa, spade sguainate, chicchi di riso e applausi. Perché questa, checché ne dica il ministro leghista Lorenzo Fontana, è una famiglia. Tradizionale nella celebrazione dell’evento, normale nella contagiosa esplosione d’affettività.

Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha condiviso l’immagine sul proprio profilo Facebook, complimentandosi con le due marinaie: “Volevo rivolgere i miei più sinceri auguri a Lorella e Rosy – ho saputo che i vostri amici vi chiamano così – i nostri due marinai che il 31 marzo hanno celebrato la loro unione. Sono stata davvero felice di vedere le immagini del vostro giorno più bello, con le famiglie riunite e tanta gioia nei vostri sguardi. Lorella e Rosy sono l’esempio di una importante evoluzione culturale, nelle Forze Armate e nel nostro Paese. Auguri ragazze!“.

Un’immagine presto diventata virale, quella di Rosa Maria e Lorella, travolte dai sentiti auguri. Doverosi e ben accolti al termine di un weekend che ha visto la società civile risvegliarsi dal torpore, in quel di Verona, con oltre 100.000 persone in strada per stoppare qualsiasi ipotesi di ritorno ad un ancor più misogino, maschilista e omofobo passato.

Ti suggeriamo anche  Simone Pillon, dal Family Day al Senato con la Lega: "Obiettivo, abolire le unioni civili"