Royal baby: 4 inglesi su 5 indifferenti al suo orientamento sessuale

Il figlio di William e Kate è il primo reale a nascere in un’Inghilterra dove le nozze gay sono legali. E un sondaggio rivela che al popolo non importa se il principe non sarà eterosessuale.

Se ancora qualcuno non è a conoscenza della nascita del royal baby, beh, è nato. Il figlio di William e Kate è venuto alla luce ieri pomeriggio a Londra. Quello che però ancora non sapete è che il popolo non pretende che il futuro Re sia eterosessuale. Un sondaggio condotto da YouGov su 2.074 inglesi rivela che l’83% degli intervistati si dichiara “molto a mio agio”, “a mio agio” o “indifferente” all’orientamento gay o bisex del principino.

Se parlare dell’orientamento sessuale del nascituro è forse prematuro, un dato di fatto è che il royal baby boy è il primo reale ad essere nato in un paese in cui le coppie dello stesso sesso sono legali e che quindi, se vorrà, potrà usufruire della legge appena firmata dalla bisnonna Elisabetta II per dare alla monarchia quella ventata di modernità di cui avrebbe bisogno.