La Russia dice no alle bambole genderless della Mattel

Un deputato omofobo russo ha chiesto di bandire le nuove bambole senza genere definito.

Vitali Valentinovich Milonov dice no alle bambole genderless. Il deputato russo, celebre omofobo e padre della legge contro la propaganda gay, si scaglia contro la nuova collezione della Mattel, l’azienda che ha deciso di produrre una serie di bambole senza genere definito, in modo che siano i più piccoli a decidere se il giocattolo sia maschio, femmina o perché, no, non binario. Il deputato fa sul serio, fino a richiedere il bando della collezione al ministero russo dell’Industria e del Commercio.

Milonov ha prima definito le bambole genderless una stramberia pericolosa“, per poi spiegare che questi giocattoli sarebbero:

la manifestazione di un atteggiamento intollerante verso le persone con deformità genetiche perché una bambola senza genere è una persona senza genere, una persona malata.

Con queste affermazioni, dimostra ancora una volta tutto il suo odio nei confronti della comunità LGBT, supportando sempre il fatto che una persona con genere non definito sia per forza una persona malata. Un’opinione completante discordante con il messaggio della Mattel, oltre che dell’intera comunità scientifica.

Secondo Milonov, chiunque venda questa bambole in Russia dovrebbe essere arrestato per atti di depravazione nei confronti dei bambini. E ha già un’idea: tutti i cittadini che segnaleranno alle autorità i negozi che vendono le bambole, riceveranno un badge o una ricompensa.

Ti suggeriamo anche  Russia, lettera minatoria a un attivista: dovrà uccidere un sopravvissuto alle persecuzioni in Cecenia

Le bambole genderless Creatable World per creare un giocattolo senza etichette

La Mattel, durante i test, hanno rivelato che i bambini si sono divertiti a giocare con le bambole senza genere, in quanto potevano sfruttare tutta la loro immaginazione per creare un personaggio completamente nuovo. Per analizzare l’indice di gradimento, i ricercatori hanno chiesto l’aiuto di 250 bambini, tra questi 15 erano di genere non binario. 

Al momento non si sa se il deputato Milonov riuscirà nel suo intento. Ma le bambole genderless sarebbero in netto contrasto con la sua legge, che vieterebbe qualsiasi propaganda del temibile gender.