Rutelli: sul PaCS l’Unione non ha ancora discusso

“Il centrosinistra non ha mai adottato una posizione favorevole al matrimonio tra omosessuali o a forme di unione para-matrimoniale” Lo dice Francesco Rutelli a ‘Panorama’.

ROMA – “Dobbiamo assicurare agli omosessuali pieni diritti o zero discriminazioni, ma quando si è discusso l’equivoco che noi saremmo favorevoli se non al loro matrimonio almeno a forme di unione para-matrimoniale, deve essere chiaro che questa posizione il centrosinistra non l’ha mai adottata”.

Francesco Rutelli lo dice chiaramente in una intervista che uscirà domani su “Panorama”: certo, aggiunge il leader Dl, “noi ne discuteremo nella Margherita e nell’Unione, ma non potremo mai assumere una decisione in contrasto con l’articolo 29 della Costituzione”.

Insomma, conclude Rutelli, “sono certo che Prodi, cattolico per antica convinzione ed esperienza, troverà il giusto equilibrio sui temi dell’etica anche alla luce dei mutamenti nella conoscenza scientifica e converrà nel garantire posizioni equilibrate sul tema centrale della famiglia”.

“L’Unione rispetta che al suo interno esistano posizioni laiciste, ma può accettare che queste siano dominanti?”. Si chiede poi Rutelli nell’intervista a ‘Panorama’ rispondendo subito con un “no, perchè esse non rappresentano il sentimento reale dei nostri elettori”.

“Nessuno di noi – dice il leader della Margherita – vuole polemizzare con Marco Pannella, ma Pannella ha detto all’Unità che ‘c’è l’urgenza di sottrarre i credenti alla violenza delle gerarchie ecclesiastiche’. Dove sta – prosegue Rutelli – questa violenza? Questa posizione estrema non ha fondamento. Si possono criticare le opinioni di chiunque, incluso il card. Ruini. Non si può accettare che venga ritagliato intorno alle posizioni di Ruini un abito di arbitrio intollerante”.

Ti suggeriamo anche  Barbara Palombelli: "Questa è un'Italia meravigliosa"