Sadomaso all’università: insorge Comunione e Liberazione

Il collettivo di studenti omosessuali Kob della Bicocca ha ottenuto il finanziamento del rettorato per un incontro sul BDSM: “Argomento sociologico e psicologico”. Cl: “Nessun valore culturale”.

L’Università degli studi Bicocca di Milano finanzierà un congresso sul sesso sadomaso promosso dal collettivo degli universitari omosessuali Kob. La notizia ha fatto indignare ‘Obiettivo studenti’, lista vicina a Comunione e Liberazione che ha commentato: "ci sono modi migliori per spendere i soldi dell´università, è difficile trovare un valore scientifico o culturale in un’iniziativa del genere". La data e l’aula non sono ancora state decise e il rettore Marcello Fontanesi precisa che lui stesso si assicurerà, prima di concedere l’autorizzazione definitiva, che il congresso non scada nella pornografia. 

"L´autorizzazione non è un assegno in bianco – spiega Fontanesi -, prima di decidere aula e data vogliamo assicurarci che nell´esposizione non ci siano eccessi. E vista la delicatezza dell´argomento ci riserviamo la facoltà di sospendere l´incontro anche il giorno stesso". Ma dal Kob ci tengono a sottolineare che "ol fenomeno del Bdsm sarà raccontato con un serio approccio psicologico e sociologico. Non siamo esibizionisti, né provocatori".

In realtà, i ragazzi del Kob sono riusciti ad ottenere questo semi-impegno dall’Università alla fine di un percorso lungo e travagliato iniziato un anno fa quando i ragazzi ottennero 500 euro di finanziamento per un incontro "sull’amore e i diritti degli omosessuali". Peccato però che, il giorno del convegno, gli studenti si siano ritrovati con la porta sbarrata dai bidelli. La ragione è che il volantino, con il disegno di una frusta e un paio di manette che circondano lo stemma dell’ateneo e lo slogan "Master in Bicocca? No, slave", non sia piaciuto al rettore.

"Il rettore, autorizzando il convegno, ha solo fatto il suo dovere – dichiara Aurelio Mancuso presidente nazionale di Arcigay -, l´università è per definizione il luogo dove hanno cittadinanza anche le idee delle minoranze. Il Bdsm riguarda una comunità ristretta, ma ha una storia e un interesse antropologico".