Sapienza, settimana rainbow con festival LGBTQ+ e primo Pride universitario

di

Dal 14 al 18 Maggio alla Sapienza di Roma si svolgerà un Festival LGBT+ per dire basta all’omo-bi-transfobia.

CONDIVIDI
258 Condivisioni Facebook 258 Twitter Google WhatsApp
5024 2

Una settimana di eventi per la giornata internazionale contro l’omo-bi-transfobia all’Università Sapienza di Roma.

Dal 14 al 18 Maggio arriverà in Ateneo il Festival LGBTQIA+, con un primo Pride universitario e svariati incontri per avvicinare studenti e non a tematiche e riflessioni culturali che il più delle volte non vengono affrontate tra i banchi. Ad organizzare la settimana rainbow Prisma, primo Collettivo LGBTQIA+ della Sapienza che ha unito le forze e organizzato dibattiti, spettacoli, performance interattive e cineforum.

Il via oggi, lunedì 14 maggio alle ore 15 in Aula A – Facoltà di Biochimica, con l’incontro “Le lesbiche NON esistono”, dibattito sulle nuove alleanze tra lesbismo e transfemminismo. Interverranno: Bianca Pomeranzi, Maria Luisa Boccia, Antonia Caruso, Chiara Sfregola, Alessia Crocini, Rossana Praitano, Tiziana Myrina Luise.

Gay is the New Black” sarà il dibattito di mercoledì 16 in Aula Calasso – Facoltà di Giurisprudenza. Ospiti: Monica Cirinnà – Senatrice della Repubblica Italiana e prima firmataria della legge sulle Unioni Civili, Federico Zappino – Teorico Queer, Sebastiano Francesco Secci – Presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Vanni Piccolo e Riccardo Russo – Membro Collettivo Prisma.

Si aggiungono poi la performance interattiva sulla bisessualità “Don’t panic, Bi Pan!” con Primavera Contu (martedì 15 maggio); la presentazione di “Serious Trans Vibes” (mercoledì 16 al pratone), ultimo fumetto di Sophie Labelle, attivista e disegnatrice transfemminista canadese; “Bianco in per-sona, maschere a fior di pelle” di Marianna Bianco e Di Bernardo (martedì 15 maggio) ed un aperitivo con biblioteca vivente su intersessualità, asessualità e sulla pluralità di identità (mercoledì 16 maggio, ore 18, al Pratone).

Il Festival si concluderà giovedì 17, Giornata Internazionale contro l’omo-bi-transfobia, con un vero e proprio Sapienza Pride: una grande passeggiata tra le vie della Città Universitaria con le Karma B madrine d’eccezione. A seguire proiezione del film “PRIDE”, di Matthew Warchus. Il 18 sera, sul pratone dell’Ateneo, festa “Shut up… and DANCE!” con DjSet.

Leggi   Tunisia, nuovo passo verso la legalizzazione dell'omosessualità
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...