Sarkozy: “Sui Pacs la destra ha sbagliato”

Dopo 10 anni dall’approvazione della legge sulle unioni civili in Francia, l’attuale presidente, esponente della destra del Paese, riconosce l’errore del suo partito nell’opporsi alla norma.

In un’intervista rilasciata al "Nouvel Observateur" e pubblicata oggi, il presidente francese Nicolas Sarkozy ha riconosciuto che la destra ha commesso «un errore» all’epoca dei Pacs. «E’ stato ridicolo ed eccessivo – ha dichiarato Sarkò -. Abbiamo sbagliato. Questa è la mia opinione definitva».

Il presidene ha quindi riconosciuto il suo errore di giudizio sull’utilità di riconoscere le coppie dello stesso sesso, a dieci anni dal loro voto sui Pacs. 

La speranza dei francesi, adesso, è che il presidente non si limiti a riconoscere un errore di dieci anni fa, ma che questo sia solo un passo verso un’uguaglianza totale tra le coppie omosessuali e quelle eterosessuali.

Ti suggeriamo anche  Il poliziotto gay e la proposta di matrimonio al Pride: “Mi hanno sommerso d’odio, per questo i cortei LGBT sono importanti”