Scandalo all’università, prof contatta studente su Grindr e lo molesta in classe

Il caso ha scosso la Wisconsin University: da un’indagine sono emerse 100 ulteriori denunce di comportamenti inappropriati del personale.

Grindr finisce nel ciclone delle denunce di abusi commessi da figure di potere negli Stati Uniti: stavolta tocca a uno studente abbordato da uno dei suoi prof.

Uno studente della Wisconsin University ha rivelato di aver subito delle molestie sessuali da un professore, che l’avrebbe prima contattato su Grindr e poi l’avrebbe toccato in modo inappropriato in classe.

grindr
La storica sede dell’Università del Wisconsin, a Madison, capoluogo dello stato.

Nonostante i rapporti sessuali tra i docenti e gli studenti siano espressamente proibiti dal regolamento d’ateneo, il caso ha portato il Journal Sentinel a scoprire che a partire dal 2014 sono state depositate oltre cento denunce simili per comportamenti inappropriati di natura sessuale a danno degli alunni da parte del professori o del personale universitario nelle diverse strutture formative che compongono l’ateneo di Madison.

Le segnalazioni vanno dalle molestie alle aggressioni vere e proprie. Di questi almeno la metà sono risultati essere circostanziati, con l’università che ha sanzionato i soggetti coinvolti o li ha rinviati a corsi di formazione sulla violenza di genere.

Ti suggeriamo anche  Pasticceria omofoba vs. coppia gay: negli Stati Uniti arriva la prima sentenza