Scuola cristiana vieta iscrizione a ragazzi e famiglie omosessuali

Gli alunni devono riconoscere non la teoria darwiniana dell’evoluzione come fonte della creazione ma la Bibbia

Alla Trinity Academy, scuola superiore di Wichita, Kansas, hanno deciso di accettare tra i propri studenti solo coloro che firmeranno un contratto con la scuola in cui si impegnano a non praticare sesso prima del matrimonio e a non usare droghe: ai genitori viene richiesto esplicitamente di non essere omosessuali, né avere parenti o figli omosessuali. Inoltre tutti si devono impegnare a non sostenere i diritti delle persone LGBTI. Come se non bastasse, la scuola chiede che tutti i suoi alunni riconoscano non la teoria darwiniana dell’evoluzione come fonte della creazione ma la Bibbia.

“Con il dibattito e la confusione nella nostra società riguardo al matrimonio e alla sessualità è vitale che le famiglie della Trinity appoggino e siano d’accordo con le opinioni tradizionali e cristiane riguardo a questi problemi. Al contrario, quando l’atmosfera o la condotta in un nucleo familiare è contro l’idea della nostra scuola di uno stile di vita biblico (ad esempio, se si pratica promozione dei diritti LGBT o di alternative identità di genere), la scuola avrà la possibilità, nella totale discrezione, di rifiutare l’ammissione o annullare le procedure di immatricolazione del suddetto studente“. Questo è un estratto agghiacciante dello statuto dell’accademia.

A quanto pare la scuola cattofascista approverebbe l’ammissione di un ragazzo omosessuale solo se “la famiglia si sta impegnando attivamente a correggere quella persona” (abbiamo parlato proprio ieri di terapie riparative e del disegno di legge per abolirle proposto da Lo Giudice). Un rappresentante della scuola ha affermato che la pubblicazione di questa regolamentazione si è resa necessaria per avvertire in modo preventivo le famiglie sull’idea dell’istituto: “Starà alle famiglie decidere se si sentono in linea con la policy della scuola: decideranno in base alle loro idee se hanno intenzione di iscrivere i loro figli alla Trinity e supportare la visione cristiana che proponiamo”.

Ti suggeriamo anche  Per il cardinale De Kesel la Chiesa dovrebbe benedire con la preghiera i matrimoni gay

(Foto: Douglas Blanchard)