Se il vescovo visita la sede Arcigay

Incredibile ma vero: per la prima volta il Vescovo visiterà la sede locale dell’Arcigay, oltre ad altre associazioni che lavorano nel sociale. Accadrà domani a Grosseto.

Il Vescovo di Grosseto, monsignor Franco Agostinelli, compirà una visita pastorale domani nella sede locale dell’Arcigay intitolata a "Leonardo da Vinci". «Provo rispetto per queste persone, anche se posso non condividere alcune cose», ha detto all’Ansa il prelato.

È la prima volta che un rappresentante della Chiesa di Roma compie un passo così importante e, ci spingiamo a dire, coraggioso. Salvo interventi esterni dei suoi superiori, che arriveranno prevedibilmente domani dopo la copertura dell’evento sulla carta stampata, il prelato incontrerà i membri dell’associazione per esprimere loro solidarietà contro gli espidosi di omofobia.

Ma non sarà la prima volta che i vertici della curia cittadina vedranno i rappresentanti del circolo "Leonardo Da Vinci". Nel 2002, dopo che il vescovo precedente si era rifiutato di riceve i soci dell’Arcigay, l’appena insediato monsignor Agostinelli decise di accogliere informalmente i rappresentanti dell’Arcigay.

Storie

Bullismo omofobo in Trentino: dagli insulti alle botte

Una violenza inaudita contro il ragazzo 15enne.

di Alessandro Bovo