Sesso nei parchi. In Olanda si può

di

La libera Amsterdam è stata la prima città a legalizzare la "camporella". Ora la polizia invita tutte le altre più grandi città a seguire l'esempio. Esultano le associazioni...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2315 0

Sesso libero nei parchi? D’ora in poi in Olanda sarà possibile senza incorrere in alcun reato. Ma consumato il rapporto, guai a gettare per terra la classica sigaretta del dopo-amplesso: il rischio è di vedersi appioppare una multa salatissima. Una bozza di regolamento messa a punto dagli esperti della polizia dei Paesi Bassi – che dovrebbe entrare in vigore dopo l’estate – parla chiaro: appartarsi in un giardino pubblico e lasciarsi andare a libere effusioni, dal petting al rapporto sessuale completo, d’ora in poi non dovrà più essere considerato un comportamento perseguibile. Basta che siano seguite alcune semplici regole: rispettare gli orari, appartandosi solo dal tardo pomeriggio in poi; piazzare la coperta lontano dall’area giochi riservata ai bambini; gettare i preservativi e l’eventuale sigaretta negli appositi cestini. 

La polizia invita dunque tutte le più grandi città d’Olanda – da Rotterdam a L’Aja a Utrecht – a seguire l’esempio di Amsterdam, dove già il libero sesso in alcuni parchi pubblici è permesso. Di fronte a coppie o più persone che si appartano – si legge nella bozza di regolamento inviata alle principali amministrazioni comunali – "i pubblici ufficiali non devono nella maniera più assoluta disturbare le attività, fintanto che non arrechino disturbo agli altri". Azioni ‘correttive’ da parte degli agenti potranno essere prese "solo in presenza di comportamenti offensivi visibili da pubblico passaggio". A esultare sono soprattutto le principali associazioni gay: "Vietare non è mai servito a nulla, e ora stare nei parchi sarà più sicuro", affermano, sottolineando come numerosi sono stati ultimamente i casi di aggressione nei confronti di omosessuali colpevoli solo di essersi appartati in un parco.

 

Un po’ meno contenti sono invece i proprietari dei cani che, grazie al nuovo regolamento, vedono inasprire le sanzioni verso chi porta a spasso il proprio amico a quattro zampe senza guinzaglio.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...