Sestri Levante: “Lascia la politica o dico che sei gay”

Minacce di outing sono arrivate ad un consigliere comunale della cittadina in provincia di Genova. L’uomo ha subito portato il documento ai Carabinieri e sporto denuncia. Indaga la Procura di Chiavari

"Se non lasci la politica faccio sapere a tutti che sei gay". Questo, più o meno, il messaggio contenuto in una lettera anonima fatta recapitare ad un consigleire comunale del comune di Sestri Levante, piccola cittadina situata nel Golfo del Tigullio, in provincia di Genova. La lettera, oltre che al consigliere comunale oggetto della minaccia, è stata recapitata anche ad altri suoi colleghi. L’uomo ha immediatamente portato la missiva ai Carabinieri e sporto denuncia. A riportare la notizia è stato oggi il "Corriere Mercantile" che fa sapere anche che gli uffici della Procura della Repubblica di Chiavari hanno acquisito agli atti la notizia di reato aprendo un’inchiesta.

 

"La prima reazione è quella di dire ‘che vergogna!’. Chi pensa di fare outing come mezzo di ricatto politico non considera il fatto che essere gay non è un reato nè un fatto di cui vergognarsi – ha dichiarato Imma Battaglia presidente di Di’Gay Project -. Siamo di fronte a una forma di spazzatura politica degna però di un paese dove sono ancora molti i personaggi pubblici che non dicono di essere gay. Eppure in Europa non è così. Dichiararsi infatti aiuterebbe a rendere normale una condizione che per molti rappresenta ancora un limite, in particolare per quella politica che non decide di fare dell’Italia un paese civile sui diritti delle persone omosessuali".

Ti suggeriamo anche  Francia, ora si può dire che la Manif Pour Tous è un movimento omofobo