Sicilia e Piemonte: le Regioni in piazza per il Pride

Rosario Crocetta e Monica Cerutti hanno annunciato l’adesione. A Palermo anche il sindaco.

Rosario Crocetta

Rosario Crocetta

Le amministrazioni di Sicilia e Piemonte saranno presenti rispettivamente ai Pride di Palermo e Torino, entrambi previsti per sabato 28 giugno, nell’ambito dell’Onda Pride. Ad annunciarlo oggi sono stati il governatore dell’Isola Rosario Crocetta, che ha garantito la sua partecipazione, e l’assessore alle Pari Opportunità piemontese Monica Cerutti. “Sarò al Gay Pride con la bandiera della Trinacria simbolo della Regione Siciliana – ha dichiarato Crocetta – e mi piacerebbe che ci fosse anche la banda che suona l’inno regionale. Questo perché la mia presenza non deve essere a titolo personale ma ufficiale”. “La Regione – ha aggiunto – deve prender parte a questi eventi, perché le istituzioni a volte devono stare un passo avanti ai cittadini. Penso anzi che la mentalità omosessuale possa portare maggiore libertà e gioiosità”. “Essere omosessuale – ha concluso Crocetta – può essere un vantaggio nella gestione della cosa pubblica. In fondo credo che ciò possa contribuire un po’ a svecchiare questo mondo”.

Monica Cerutti

Monica Cerutti

Al corteo palermitano ha già annunciato la sua presenza, come dall’inizio del suo ultimo mandato, anche il Sindaco Leoluca Orlando con alcuni dei suoi assessori.

Sul fronte torinese, invece, l’assessore ha tenuto a sottolineare la discontinuità con l’amministrazione leghista di Cota che aveva tolto il patrocinio al Pride. “Ci siamo presi questo impegno e lo manterremo – ha dichiarato l’assessore a Repubblica -. I diritti sono stati al centro della campagna elettorale e con il patrocinio vogliamo dare un primo segnale, ma la nostra attenzione su questi temi è reale. Per quanto è di competenza della Regione interverremo anche sul piano legislativo”. Non è chiaro se qualche rappresentante dell’amministrazione regionale sarà presente al corteo o se si tratta di un patrocinio.

Ti suggeriamo anche  Piemonte, neoassessore Rosso: "I desideri dei gay non sono diritti, le coppie omosex non possono avere figli"

Qui tutte le informazioni sull’Onda Pride.