Silvana De Mari rinviata a giudizio per diffamazione ai danni del Mieli

Così ha deciso il gip torinese Michele Toppino.

La dottoressa e scrittrice Silvana De Mari andrà a processo per le sue affermazioni omofobe e infamanti a danno del Mario Mieli.

Prima vittoria per il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli di Roma, che aveva denunciato Silvana De Mari per diffamazione continuata e aggravata. L’esponente catto-integralista è stata rinviata oggi a giudizio.

De Mari aveva insultato il Mieli e i suoi soci affermando: “Il circolo LGBT di Roma intitolato a un cantore di pedofili, necrofilia e coprofagia. Posso assumere che tutti gli iscritti provino simpatia per queste pratiche? O che almeno non ne provino nausea? Posso?”.

La prima udienza del processo è stata fissata al 21 marzo 2019. Anche il Coordinamento del Torino Pride aveva denunciato per diffamazione la dottoressa e scrittrice, in un altro procedimento.

Ti suggeriamo anche  Uccide un uomo gay e inneggia a Hitler col suo sangue: killer arrestato dopo 18 anni