Società: i giovani gay dal sud contro l’esclusione

Dal sud Italia i giovani di Arcigay diventano rese per realizzare “i sogni di una generazione di esclusi”.

NAPOLI – Dal 16 al 18 marzo 2007 si è tenuto a Napoli il primo meeting nazionale di Arcigay Giovani, la rete giovanile dell’associazione lesbica e gay italiana nazionale. Il meeting dal titolo “Metti in circolo il tuo amore”, organizzato grazie alla collaborazione con HREYN, Rete Giovanile Europea per l’Educazione ai Diritti Umani e il Circolo Provinciale “Antinoo” di Napoli. Vi hanno partecipato 24 ragazze e ragazzi di età inferiore ai 26 anni (alcuni di loro nella foto) provenienti dai comitati provinciali Arcigay di tutta Italia, da Torino a Siracusa. «Per la prima volta l’anima giovanile dell’associazione si raccoglie e si scopre numerosa. Ad oggi in 17 città di Italia esiste un punto di riferimento per adolescenti e giovani di diverso orientamento sessuale», racconta Fabio Saccà, referente nazionale di Arcigay Giovani. «Vogliamo costruire spazi protetti per l’espressione libera delle diverse affettività, offrire un servizio che dia informazioni corrette sulla sessualità e sui comportamenti sessuali; essere un nuovo laboratorio di partecipazione attiva dei giovani alla vita sociale.»

«Siamo partiti dal Sud – continua Nicola Stanzione, referente Arcigay Giovani della provincia di Napoli – per dare attenzione ad una realtà italiana in cui più gravi e frequenti sono le situazioni di esclusione dei giovani.» «Insieme – proseguono – abbiamo sognato un’Italia in cui non ci si dia più dei ‘finocchio’ tra coetanei, in cui un giovane gay o lesbica non possa più essere scacciato di casa dai propri genitori, in cui si sia trovata una cura a devianze come il bullismo e l’omofobia. Ci impegniamo a confrontarci con chi mette alla gogna gli amori e i progetti della nostra generazione, lavorando nelle città e sostenendo le campagne per il ricambio generazionale nelle istituzioni.» Arcigay Giovani aderisce dal 2006 al Forum Nazionale dei Giovani.

Ti suggeriamo anche  Diritti gay, nell'est Europa anche i giovani dicono no: la mappa dell'odio

Per maggiori informazioni sulla rete visitate il sito Arcigay Giovani.