Soltanto in 150 al Gay Pride rumeno

Nonostante la presenza di tre ambasciatori hanno partecipato in appena 150 al Gay Pride di Bucharest, quasi quanto gli attivisti che protestavano contro la marcia lgbt.

Hanno partecipato in appena 150 al gay pride che si è tenuto a Bucharest, lo scorso sabato. Qualche decina ha invece partecipato alla marcia di protesta che condannava la manifestazione lgbt. Fra i partecipanti al Pride rumeno sono stati anche tre ambasciatori: quello americano, Mark Gitenstein, l’ambasciaotre inglese Martin Harris e quello svedese Anders Bengtcen. La presenza delle forze dell’ordine ha consentito che il Pride si svolgesse senza incidenti