Sondaggio USA: il matrimonio gay ormai è più accettabile del divorzio

Report del governo su cosa pensano gli statunitensi 15-44 anni su alcuni temi delicati

E’ stato pubblicato ieri dal Centro Nazionale di Statistiche per la Salute, un ente governativo che dipende direttamente dal Ministero della Salute e dei Servizi Sociali, il terzo report di statistiche relative al matrimonio, gravidanza e comportamenti sessuali, relativo agli anni 2011-2013: i precedenti, invece, risalivano al 2002 il primo e agli anni 2006-20110 il secondo.

Il sondaggio è stato effettuato con interviste individuali a circa 12.000 persone sparse su tutto il territorio nazionale e rappresentative dell’intera popolazione statunitense, in un’età compresa tra i 15 ed i 44 anni. Il dato generale è quello di una progressiva e decisiva secolarizzazione della società statunitense, sempre più liberal sui temi del matrimonio e del sesso e nei confronti delle persone LGBT in particolare. Con qualche sorpresa.

Il 74,8% delle donne americane ed il 67,5% degli uomini è d’accordo sul fatto che coppie gay e lesbiche possano adottare bambini: la crescita rispetto agli anni precedenti è molto significativa perchè nel 2002 le due percentuali erano ferme rispettivamente al 55% ed al 46,9%. Un’altra domanda era invece relativa al diritto a sposarsi per le coppie del medesimo sesso: il 60,2% delle donne ed il 48,9% degli uomini condividono infatti l’affermazione che “due adulti dello stesso sesso devono avere i medesimi diritti”. Tale percentuale è cresciuta moltissimo negli ultimi anni, perché nel 2002 era rispettivamente del 42,3% e del 39,7%.

Paradossalmente, ma non troppo, si può dire che il popolo statunitense è più d’accordo sul matrimonio gay che sul divorzio. Alla domanda, infatti, se il divorzio sia la soluzione migliore per una coppia che non riesce a risolvere i propri problemi, rispondono positivamente solo il 38% delle donne ed il 39,3% degli uomini, con una significativa diminuzione rispetto agli anni precedenti.

Ti suggeriamo anche  Roma, capo scout urla 'VERGOGNA' a due ragazzine che si baciano

Come in tutti i sondaggi, infine, il futuro lascia sperare solo in un miglioramento della situazione. Tra i giovanissimi, il consenso sul matrimonio gay è molto più forte: tra gli intervistati nella fascia d’età 15-24 anni, infatti, è d’accordo sugli stessi diritti alle coppie dello stesso sesso ben il 64,6% delle ragazze ed il 52,3% dei ragazzi. L’intero report è scaricabile a questo indirizzo .