Spagna: Amnesty contro il processo del Cairo

A Gijòn, in Asturia, una manifestazione organizzata da Amnesty International ha messo in evidenza la violazione dei diritti umani perpetrata ai danni dei 52 gay sotto processo in Egitto.

Nell’ambito degli Incontri Internazionali della Gioventù "Cabueñes 2001", ha avuto luogo ieri nel cortile del Centro Culturale di Gijòn, in Spagna, una manifestazione organizzata dal gruppo di Amnesty International specializzato in Diritti Umani e Minoranze Sessuale dell’Asturia. Il motivo della manifestazione era denunciare l’incarcerazione e i maltrattamenti patiti da 52 uomini egiziani omosessuali in conseguenza del loro orientamento sessuale. L’accusa formale rivolta agli uomini è "condotta immorale" e "disprezzo della religione".

La manifestazione ha visto la lettura di una dichiarazione da parte di Leonardo Fernàndez, rappresentante del Gruppo Diritti Umani e Minoranze Sessuale della sezione spagnola di Amnesty, e una dichiarazione del giudice penale Rosario Hevia, membro fondatore del gruppo locale di Amnesty International a Gijòn.

La manifestazione è stato il primo atto pubblico del neo-nato Gruppo Diritti Umani e Minoranze Sessuale di Amnesty International in Asturia.

Firma la petizione online di Gay.it. Clicca qui

Ti suggeriamo anche  Barcellona: assalta il commissariato urlando 'Allah Akbar', la moglie: "Era gay, si voleva suicidare"