Spagna: la destra celebra primo matrimonio gay

di

In Galizia un esponente politico della destra iberica si è sposato col proprio compagno. Le nozze celebrate da un sindaco del Partito Popolare Spagnolo.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
860 0

MADRID – Prime nozze gay per un esponente politico della destra spagnola. Ieri il quotidiano El Pais ha riportato la notizia della celebrazione del matrimonio civile tra due uomini, uno dei quali è Jose’ Araujo, consigliere municipale del Partito Popolare Spagnolo a Ourense, in Galizia, comunità autonoma nel nord ovest della Spagna tradizionalmente molto conservatrice. Il matrimonio è stato celebrato dal sindaco della città galiziana, anch’egli del PPES, partito che col forte sostegno della gerarchia ecclesiastica si era opposto all’introduzione del matrimonio tra persone dello stesso sesso voluto dal governo Zapatero.
Nella foto del matrimonio pubblicata su El Pais oltre ai due sposi e al sindaco compaiono anche altri esponenti del PPES tra i quali Alberto Nunez Feijoo, da pochi mesi nuovo presidente dei popolari della Galizia. Feijoo è subentrato nel gennaio scorso in questo ruolo a Don Manuel Fraga, ex ministro del regime di Franco che aveva ricoperto tale incarico politico per ben 24 anni, fino al gennaio scorso, e che solo pochi mesi in tema di omosessualità aveva parlato di “un errore di un cromosoma”.
La Spagna è il primo paese a maggioranza cattolica a consentire le nozze agli omosessuali, che si sono cominciate a celebrare a partire dal luglio 2005.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...