Sposati anche per il fisco, l’America fa un altro passo avanti

di

Il dipartimento del Tesoro americano stabilisce che, in materia fiscale, le coppie lgbt siano considerate sposate anche negli Stati che non hanno una legislazione sulle coppie dello stesso...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2552 0

Le coppie gay legalmente sposate saranno trattate negli Usa, dal punto di vista fiscale, nelle stesso modo delle coppie tradizionali. E’ quanto ha stabilito il Tesoro americano, sottolineando che la regola si applica al di là del luogo di residenza delle coppie: ovvero sia che vivano in uno stato dell’Unione che riconosce il matrimonio omosessuale, sia che si siano trasferite in uno stato che non le riconosce.

La situazione dei matrimoni lgbt in America è infatti a macchia di leopardo, in attesa che venga approvata una legge nazionale – se mai accadrà – che parifichi la legislazione federale in tema di famiglia. A muovere piccoli passi verso un’uguaglianza decisa dal Governo centrale sono per il momento decisioni come quella del Tesoro, degli Interni o della Difesa, che di recente hanno introdotto significative modifiche alla legislazione nazionale in favore delle coppie dello stesso sesso.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...