Stati Uniti, speaker radiofonica: “Gay sono la punizione di Dio per l’aborto”

Hanno destato scandalo le assurde affermazioni di Linda Harvey, esponente dell’integralismo religioso americano.

Dagli ambienti evangelici arriva una nuova bordata ai gay, ai limiti del patologico. Negli Stati Uniti è emergenza fanatismo religioso?

Le parole omofobiche sono state pronunciate da Linda Harvey, già nota per aver dichiarato che i gay “hanno stuprato l’arcobaleno” e che i genitori con figli omosessuali farebbero bene a ripudiarli, non prima di aver tentato di curarli con le terapie riparative ovviamente.

Stavolta la speaker ed editorialista dell’associazione omofoba Mission America, ha affermato che “Dovremmo considerare innanzitutto la terribile eventualità che questo completo collasso dell’identità sessuale dell’umanità sia frutto del giudizio di Dio per l’aborto di milioni di bambini”.

Come alcuni dei suoi corrispettivi italiani, anche la Harvey sembra ossessionata dai rapporti omosessuali, che anche in questo caso finiscono al centro della sua invettiva: “I rapporti sessuali fra persone dello stesso sesso evitano di proposito i rapporti vaginali, ma Dio ci ha indicato una strada per valutare il valore di due uomini o due donne: queste relazioni non implicano nessuna forma di procreazione. Sono relazioni che comportano una perdita delle funzioni corporee o relazione vuote che implicano lo spreco di sperma o la sostituzione degli organi maschili”.

Ti suggeriamo anche  Lezione autogestita su temi LGBT al liceo e l'Avvenire attacca: 'ideologicamente orientata'