Stati Uniti, la popolazione LGBTI sale al 4,5%. Sostegno al matrimonio egualitario mai così alto

Con buona pace di Donald Trump e di Mike Pence: States sempre più inclusivi.

Stati Uniti rainbow: crescono ancora i cittadini che si identificano come LGBTI. Le nozze gay a un livello record di approvazione.

Non saranno il presidente Trump e i suoi a fermare la trasformazione degli Stati Uniti in un paese ancora più inclusivo e melting pot. In un sondaggio condotto da Gallup su 340mila americani, coloro che fanno parte della comunità LGBTI si attestano al 4,5%, pari a 11 milioni di persone adulte, in costante aumento rispetto alle rilevazioni precedenti.

Nel 2016 gli americani LGBTI erano il 4,1% della popolazione. Secondo il sondaggio a trainare la crescita sono i millennials, ovvero i nati tra il 1980 e il 1999: nel 2016 la quota di under 40 LGBTI negli USA ha raggiunto l’8,1%. Più del triplo rispetto alla generazione precedente.

Scorrendo i risultati della rilevazione si fa notare una differenza di genere: se in cinque anni gli uomini che si identificano come gay, bisex o transgender sono aumentati solo dello 0,5%, dal 3,4% al 3,9%, tra le donne la crescita è più del doppio, dal 3,5% al 5,1%.

usa stati uniti popolazione lgbti
Dati del sondaggio Gallup.

Anche dal punto di vista etnico e socioeconomico emergono delle difformità, con una quota maggiore di persone LGBTI tra gli ispanici e i redditi medio-bassi, smentendo così ancora una volta la vulgata denigratoria della famosa lobby gay ricca e bianca che muoverebbe il mondo a danno delle persone eterosessuali impoverite e vessate.

Fortunatamente la maggiore apertura negli States verso la comunità LGBTI si riflette anche sul matrimonio egualitario. In un altro studio dell’istituto demoscopico americano, il 67% dei cittadini USA si dichiara favorevole alle nozze tra persone dello stesso sesso. Si tratta di un livello di approvazione mai raggiunto prima, sebbene vi siano ancora notevoli differenze in base all’orientamento politico: sostiene il same sex marriage l’83% dei democratici e solo il 44% dei repubblicani.

Ti suggeriamo anche  Università rifiuta una donazione da 3 milioni di dollari: "Ci hanno chiesto di discriminare le persone LGBT"