Sudafrica: sospesa la protesta anti-AIDS

di

Gli attivisti sudafricani hanno sospeso la campagna nazionale di disobbedienza civile alla luce di un incontro dal quale si aspettano un via libera alla fornitura dei farmaci anti-AIDS.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
963 0

JOHANNESBURG – Gli attivisti sudafricani hanno sospeso la campagna nazionale di disobbedienza civile alla luce di un incontro promesso dal governo a breve da quale si aspettano un via libera alla fornitura dei farmaci anti-AIDS per milioni di persone sieropositive del paese. L’incontro è stato fissato per il 17 Maggio. TAC, propositori e fautori della campagna di disobbedienza civile, sospende temporaneamente questa campagna in vista dell’incontro promesso. TAC sospende la campagna e si aspetta dal governo azioni e decisioni, non l’ennesimo tradimento. Se vi saranno dei problemi TAC utilizzerà tutti i mezzi a sua disposizione per cercare di ottenere un piano nazionale di cura e prevenzione dell’AIDS. Il governo sudafricano continua a sostenere infatti che i farmaci siano troppo cari e tossici. TAC dice anche che dall’incontro si aspetta un ‘azione legale ed esecutiva da parte del governo per una riduzione dei prezzi dei farmaci a livello nazionale.

Leggi   Dieci canzoni che hanno raccontato l’HIV dagli anni ‘80 a oggi - video
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...