Svezia: i gay luterani potranno sposarsi in chiesa

La chiesa protestante luterana ha accettato la proposta del governo svedese di riconoscere i matrimoni tra omosessuali anche dal punto di vista religioso.

La chiesa protestante luterana in Svezia si è ufficialmente pronunciata oggi positivamente sull’unione religiosa tra omosessuali, acconsentendo alla proposta avanzata dal governo di riunire sotto la stessa legge il matrimonio e le convivenze tra persone dello stesso sesso. Il comunicato diffuso dalla chiesa ha peró esortato le autorità politiche a riservare la parola ‘matrimonio’ esclusivamente alle coppie eterosessuali.

La decisione sancisce un processo gia’ iniziato di fatto dal gennaio di quest’anno con la celebrazione in chiesa di unioni omosessuali.

La Svezia riconosce dal 2005 il partenariato civile tra persone dello stesso sesso, riconoscendo gli stessi diritti del matrimonio, unione che puó essere contratta secondo una legge del 1987 solo tra uomo e donna. Gli omosessuali si battono da tempo per il riconoscimento religioso delle loro unioni.

La chiesa svedese, separata dallo stato a partire dal 2.000, conta 7, 2 milioni di fedeli su 9,1 milioni di abitanti.