Tassista Uber caccia dall’auto una passeggera perché lesbica

Non è la prima volta che un tassista Uber caccia un passeggero per il suo orientamento sessuale. Ma c’è un regolamento molto rigido sulle discriminazioni.

Aveva semplicemente salutato la sua fidanzata con un bacio a stampo. Ma l’autista di Uber non ha apprezzato quel gesto d’affetto, e ha buttato fuori dall’auto una ragazza, dicendole “Sei gay, esci!“. Questa è l’avventura capitata lo scorso week-end a Kristin Michele, nel New Jersey. La ragazza racconta che ha salutato la sua compagna Jen Mangan con un bacio sulle labbra, quando Cynthia (la tassista) ha iniziato a urlarle contro. Come riporta Pink News, la tassista avrebbe inveito contro la ragazza dicendole:

Fuori, fuori dalla mia auto! Ti ho detto vattene, esci subito!

Il tutto è stato ripreso da un video che la ragazza ha girato subito dopo i primi insulti da parte della tassista. Kristin, innervosita dal comportamento della donna, le domanda il motivo di tale odio nei suoi confronti, chiedendole se la sta cacciando dall’auto per il suo orientamento sessuale:

Sì, certo. Questa è la mia macchina personale e ci faccio salire chi voglio, chiaro? Vattene o chiamo la polizia.

Inutile dirlo, il video è stato postato su Facebook, ed è diventato virale.

Tassista Uber è stata licenziata per il suo comportamento

La tassista è stata subito licenziata, poiché avrebbe violato il regolamento. Infatti, Uber impone ai suoi tassisti un preciso comportamento da rispettare, viene proibita infatti:

la discriminazione nei confronti degli utenti in base a razza, religione, origine nazionale, disabilità, orientamento sessuale, sesso, stato civile, identità di genere, età o qualsiasi altra caratteristica protetta dalla legge applicabile.

Nel video si nota quando la tassista ha cercato di sottrarre il cellulare dalle mani di Kristin, insultandola con parolacce e insistendo per farla scendere, nonostante avesse già pagato la corsa. Il video è stato inviato anche a Uber, che nel giro di pochi giorni ha subito preso provvedimenti. La stessa Kristin, ricevendo tanti messaggi di affetto, ha poi scritto un nuovo post sul suo profilo, ringraziando tutti e scusandosi per le parole utilizzate durante lo scambio di battute con l’ex tassista Uber:

Grazie mille a tutti per avermi confermato che ci sono ancora persone straordinarie e di supporto al mondo. Mi scuso per le parole utilizzate nel video. Mentre la maggior parte delle persone ha capito le mie parole, non le rende giuste. Grazie per l’amore e il supporto.

Ti suggeriamo anche  Tunisia, nuovo passo verso la legalizzazione dell'omosessualità