Texas, il ragazzo FtM ha partorito il suo bambino. Tante le discriminazioni ricevute dalla coppia

A gennaio, il programma statunitense “Extreme Love” aveva raccontato la storia di Stephan e Wyley.

Wyley Simpson ha dato alla luce il suo bambino, ma ha dovuto subire mille discriminazioni. Il ragazzo FtM del Texas era diventato famoso assieme al suo compagno Stephen Gaeth, dopo la scoperta da parte di Wyley di aspettare un bambino. Wyley, nato in un corpo femminile, appena ne ha avuto la possibilità ha iniziato la transizione. Assieme al suo fidanzato, conosciuto proprio durante il processo di transizione, inizia il percorso, compresa la terapia ormonale, la quale aveva interrotto il ciclo mestruale. Per questo motivo, i due pensavano che il ragazzo FtM non potesse avere figli. E hanno avuto rapporti sessuali anche non protetti.

Stephen, conoscendo il passato del suo compagno, lo ha accompagnato durante tutto il processo, fino a quando non sono andati a vivere insieme a San Antonio, in Texas. Qui, verso la fine della transizione, Wyley scopre di aspettare un bambino. Decisi a tenerlo, ora sono una famiglia felice. Ma in uno stato come il Texas, Wyley si aspettava fin da subito molte discriminazioni, nel vedere un ragazzo con il pancione. E così è stato.

Le discriminazione verso il ragazzo FtM

Capitava spesso, nel corso della gravidanza, che Wyley ricevesse anche insulti in strada, o sguardi di disapprovazione. Dal pronome “it” a persone che gli dicevano che non sarebbe mai stato un vero uomo, fino ai commenti negativi sul suo profilo Instagram, dove raccontava la sua storia periodicamente. L’ondata di negatività però non lo ha mai fatto desistere, anzi ha lottato con ancora più convinzione.

L’inondazione di negatività e odio contro la mia famiglia è nauseante. Fa male. Tutto quello che sto cercando di fare è condividere la mia storia e ho capito se non vuoi accettare la nostra famiglia, ma gettare ombra in questo modo è oltre l’infantile.

Questo il post di gennaio, in cui parla delle ultime discriminazioni ricevute.

I commenti mi fanno male ma non mi impediranno di essere un padre. Mio figlio è felice e in salute e crescerà sapendo chi è come individuo e sarà molto più facile di quello che ho avuto io. 

Ogni post racconta un’avventura o una sua riflessione. Ha spiegato il fatto che nel 2019 non è possibile che si pensi esista solamente la famiglia eterosessuale, ma ci sono molti tipi diverse. E lui fa parte di una di queste.

Starò qui e continuerò a condividere la mia storia sulla mia famiglia. Sono un uomo che ha dato alla luce mio figlio. I tuoi commenti non cambieranno chi sono. Sarò sempre un padre.

https://www.instagram.com/p/BrIacDUA383/