“Tom Daley è gay perché ha perso il padre”

La bizzarra teoria è di un’alta esponente della chiesa Evangelica inglese, Andrea Williams, secondo cui l’omosessualità nasce da traumi quali abusi e la perdita del genitore.

Tom Daley sarebbe gay perché ha perso il padre. E’ la bizzarra teoria del capo della Chiesa Cristiana Evangelica d’Inghilterra. Andrea Minichiello Williams, fondatrice del Christian Concern, parlando ad una conferenza in Jamaica, dove non ha evitato di scagliarsi contro il matrimonio gay, ha sostenuto che non è vero che l’omosessualità è innata, ma piuttosto nasce a seguito della mancanza del padre o di abusi di un certo tipo.

Per dare forza alla sua teoria, la religiosa ha preso ad esempio il caso più popolare delle ultime settimane, il coming out del tuffatore Tom Daley.

Il giovane atleta inglese, ha sostenuto la signora Williams, “ha molte fan ed ha avuto delle ragazze” ma “ha perso il padre per un cancro qualche anno fa”.

L’associazione lgbt Stonewall ha commentato sostenendo che sia “triste” come la signora Williams “supporti la persecuzione delle persone gay solo per come sono nate”.

Keith Sharpe, vice presidente di Changing Attitudes, un’organizzazione anglicana che chiede uguaglianza per le persone lgbt, ha definito le parole della Williams “una bigotto sfogo di seminatori di odio, per di più pericoloso”.

Ti suggeriamo anche  Tuo, Simon vietato ai minori di 21 anni a Singapore