Tom Daley rivela, ‘non sono gay al 100%’

Tom Daley non si sente gay al 100%. ‘La nostra generazione è più fluida’.

Sposo di Dustin Lance Black da un anno e presto papà, Tom Daley, tuffatore olimpionico britannico, ha confessato di non sentirsi gay ‘al 100%’.

Inizialmente, quando fece coming out nel 2013, Tom si definì non a caso bisessuale: «Ho incontrato qualcuno, che mi ha reso felice e mi ha fatto sentire al sicuro. Questa persona è un ragazzo. Mi piacciono ancora le ragazze ma al momento mi vedo con un uomo e non potrei essere più felice». Passati 5 anni, trovato l’amore e diventato icona LGBT internazionale, Daley è tornato a ribadire quel concetto dalle pagine del The Times.

“Non sono al 100% etero. Non sono gay al 100%. Sono solo queer. La mia generazione, penso, è più fluida”.

Fresco vincitore di un oro ai Giochi del Commonwealth in Australia, Tom ha poi confessato di volere più figli.

“Abbiamo trovato una donatrice di ovuli e noi siamo i donatori dello sperma, ognuno ha fecondato metà delle uova. Poi abbiamo inserito l’embrione della donna e l’embrione di uno di noi, ma non sappiamo di chi sia. La prossima volta faremo il contrario“.

Questo significa che la famiglia si amplierà ulteriormente. Nell’attesa Tom e Dustin si sono già preoccupati per il futuro asilo nido comprando tutto l’occorrente per la cameretta del neonato. Non a caso lo scorso weekend la coppia ha dato vita ad un baby shower con amici e parenti. Perché il parto della madre surrogata, rumor alla mano, sarebbe dietro l’angolo.

Ti suggeriamo anche  'Due uomini non possono allevare un bambino', la replica di Dustin Lance Black