Torino, libro distribuito al centro estivo dal parroco: “L’omosessualità è una malattia”

“Qualche volta è un handicap ereditato con la nascita”. La furia del sindaco: “Inopportuno promuovere un testo così arcaico”.

Un libro disseminato di affermazioni omofobe oggi non più accettabili”: a dirlo il Torino Pride. Ma a cosa si fa riferimento?

La polemica ruota attorno a don Paolo Gariglio, che a Nichelino (piccolo comune in provincia di Torino) ha distribuito a circa cento adolescenti che partecipano ai campi estivi un suo vecchio libro (ormai fuori catalogo). Il volume si intitola “Ti amo. La sessualità raccontata agli adolescenti”, vanta la prefazione dell’ex arcivescovo di Torino, il cardinale Severino Poletto, e definisce l’omosessualità a più riprese come una malattia e un’anomalia sessuale.

Non è un orgoglio l’essere gay, ma una sindrome che va pazientemente curata, decisamente combattuta, possibilmente guarita e il malato va accolto con amore e stima. L’omosessualità è una malattia, qualche volta un raro handicap ereditato con la nascita” si legge in un passaggio.

Pronta la risposta degli attivisti del Torino Pride: “Il libro è disseminato di affermazioni omofobe che oggi non sono più accettabili”. Il coordinatore del Pride, Alessandro Battaglia, si definisce invece attonito per i destinatari (i giovani ragazzi) più ancora che per i contenuti “ai quali siamo abituati” e invoca una presa di posizione ufficiale da parte del Comune di Nichelino.

Posizione ufficiale che è arrivata nel giro di pochissimo. Il sindaco della cittadina, Giampiero Tolardo, è infatti sceso in campo: “La città di Nichelino da anni, e con diverse amministrazioni, partecipa con gonfalone e fascia tricolore al Pride di Torino. Inoltre il Consiglio Comunale, ben prima della legge sulle unioni civili, ha approvato ordini del giorno a sostegno del matrimonio egualitario”. E non è finita qui: “Alla luce dei contenuti espressi nel libro, crediamo che sia del tutto fuori luogo e inopportuna la promozione di un testo così arcaico”.

Ti suggeriamo anche  Stupri correttivi: la pratica disumana per guarire dall'omosessualità

40 commenti su “Torino, libro distribuito al centro estivo dal parroco: “L’omosessualità è una malattia”

    1. Per favore possiamo smetterla di fare di ogni erba un fascio? Come sbagliano questi “Farisei” nel dire che noi Omosessuali siamo malati o perversi, così noi non dobbiamo tacciare tutti i Credenti come stupidi e ignoranti.

      Dopodiché le tesi di questo parroco sono indubbiamente stupide anche perché non esistono malattie che condannino all’Inferno!
      Oltre che stupide sono tristi visto che un ammalato, come peraltro io lo sono e ne sono anche orgoglioso, mantiene assolutamente intatta tutta la sua Diignità; ma il peggio è che sono anzitutto assolutamente contrarie al Vangelo!

      Infatti nel Vangelo secondo Giovanni al Capitolo 9 è scritto:
      “[1]Passando vide un uomo cieco dalla nascita [2]e i suoi discepoli lo interrogarono: «Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché egli nascesse cieco?». [3]Rispose Gesù: «Né lui ha peccato néi suoi genitori, ma è così perché si manifestassero in lui le opere di Dio.”

      Quindi, al di là del fatto che noi Omosessuali NON siamo malati (e dunque le tesi di questo parroco sono ovviamente false), e considerato che la nostra non è una scelta ma un orientamento innato e naturale (e comunque anche le malattie sono esse stesse naturali): ne consegue che Dio “permette” l’esistenza delle malattie, d’altronde noi esseri umani siamo diventati mortali e vulnerabili per via del Peccato Originale, e Lui stesso ha creato anche gli altri Orientamenti Sessuali per manifestare IN Noi e CON Noi le Sue opere.

      In sostanza altro che malati e/o perversi, piuttosto Amati e perciò Amanti!

          1. Non stiamo parlando dello spaghetto alla carbonara… Se gli uomini di fede non fossero fanatici e stupidi forse la religione non sarebbe un pericolo per nessuno ma solo una manifestazione della stupidità umana come tante ce ne sono.

          2. Evidentemente sono stupido anche io: quello che rimane è che con questo ragionamento sei perfettamente speculare ai Farisei, poiché tu dai dello stupido a noi credenti, “condannandoci” tutti indiscriminatamente, proprio come quelli che definiscono noi Persone LGBTQIA come dei depravati, anche se è evidente che questa sia una cattiveria peggiore della prima.
            Dopodiché anche il fare di ogni erba un fascio è una manifestazione della stupidità umana né più né meno: sarà perché è l’essere umano in toto a essere stupido?
            Questi ragionamenti fatti da alcuni del nostro “popolo arcobaleno”, che di ogni colore ne facciamo vessillo, sono manichei poiché è tutto o bianco o nero.
            De gustibus!

          3. Non sono speculare… La differenza sta nel fatto che io non impongo di non credere… non impongo di non abbracciare una fede. Io non condanno nessuno…
            Secondo la chiesa cattolica, per esempio, non ci sono problemi nell’essere gay finché non c’è sesso omosessuale… per quanto mi riguarda, invece, sei libero di credere anche alla befana se vuoi e sei pure libero di celebrare la festa a lei dedicata ogni giorno che vuoi, sei libero di costruire chiese e monumenti… non è una questione di gusti… ma di libertà. Anche libertà di pensare che chi crede sia solo vittima della sua stupidità ed ignoranza.
            Chiaro?

          4. Effettivamente nemmeno io impongo di credere: quanto alla chiesa cattolica essa sbaglia (come ha fatto troppe volte nella storia) poiché la morale sessuale che predica è incompatibile con quanto scritto nella Bibbia.
            Che centri la libertà è verissimo ma almeno si dicano cose vere perché a essere ignoranti è chi interpreta male un testo sacro: per contro se la Bibbia affermasse realmente quanto il Catechismo riguardo l’Omosessualità allora sì chiunque crede in quelle robe sarebbe stupido visto che la Scienza attesta la la naturalità dell’Omosessualità &co.
            Ma siccome la Bibbia non dice quelle cose allora è chi crede veramente a quelle robe, e non TUTTI i credenti, a essere ignorante e stupido.
            E lo speculare è nel senso del giudicare gli altri in modo categorico e generalizzato.

          5. Per quanto mi riguarda dio non esiste. Quindi un libro può essere bello o brutto ma di certo non sacro… e la bibbia, oltre ad essere scritta male, è pure un vecchio libro inutile e pericoloso.

            In ogni caso siamo su due piani diversi… difficile trovare un punto d’incontro… 😉

          6. Bhè non essendo Dio parte della natura e dunque la Scienza proprio non può dire nulla sulla sua esistenza, per cui Credere o Non Credere è perfettamente uguale ed effettivamente secondo la Bibbia non è la Fede che salva ma la Carità.
            Ad ogni modo concordo con te che non abbiamo un punto d’incontro tranne forse il fatto che entrambi critichiamo la Chiesa: comunque la Bibbia oggettivamente non è poi così scritta male; per chi ci crede e non è fanatico a maggior ragione.
            E per chi non crede imho è paragonabile a Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco o a un Il Signore degli Anelli o ancora a Iliade+Odissea+Eneide; però ammetterai che se fosse solo opera umana e basta c’è voluta un’enorme fantasia per scriverla ^^!

          7. La fantasia non ci manca. Quello che spesso manca è la capacità di ragionare. La scienza non deve dire nulla sull’esistenza di dio giacché non spetta a lei l’onere della prova.

            Critico la chiesa come entità politica, niente più.

            Bibba, I tre porcellini, Biancaneve, Corano… per me pari sono: tutte opere decisamente umane.

          8. Su queste cose ti do pienamente ragione: sull’ultima vabbè lo sai già il mio parere e comunque il tuo parere è legittimo e decisamente rispettabile ;).

          9. Ma scusi un attimo
            No scusi un attimo, lei continua ad affermare che la Bibbia non condannerebbe l’omosessualità; ma le lettere di Paolo lei sa cosa sono ? Le ha mai lette ?
            Ha mai letto quella più importante, quell ai Romani, dove tratta delle ignominie degli uomini che si accendono di passioni gli uni per gli altri, abbandonando il rapporto naturale con la donna e ricevendo in se stessi la punizione per la loro depravatezza, per degli atti che, scrive San Paolo, sono talmente turpi, contro Dio e contro natura da meritare la M0RTE ?
            Ma scusi, ma a lei cosa hanno fatto leggere : invece della Bibbia versione CEI, la Bibbia versione GAY…??

          10. AHAHAHAHAH….. SETTE ORE FA E NON TI HA CAGATO NESSUNO, AHAHAHAHA…. MI FAI MORIRE DOMENICOINUTILE, dai, adesso da bravo prendi la terapia…. aaaammmmmmhhhhhh…. buono lo sciroppino…

          11. Mi dispiace ma sei tu a non leggere visto che ti ho citato nei commenti di un altro articolo proprio la Lettera ai Romani dove le cose che affermi sono la conseguenza di Idolatria e Ingiustizia; e per il medesimo motivo esistono le norme in Levitico ad uso degli Israeliti; e sempre per le Ingiustizie furono distrutte Sodoma e Gomorra. Idolatria e Ingiustizie che con l’Omosessualità NULLA centrano.

            E ho sempre letto la Bibbia CEI: se dici che sto sbagliando dimostralo, anche perché quanto dico É SCRITTO e basta semplicemente leggere.
            Dopodiché non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, quindi rimani nel tuo brodo; e se sei un troll sappi che il bel gioco dura poco ed è testé finito.

          12. Mah io non so più cosa fare : se l’Arcigay ti ha tagliato delle parti fondamentali della Bibbia io posso solo dirti di inforcare un paio di occhiali e per l’ultima volta ripeterti di andare a leggere la lettera ai romani nella quale Paolo non tratta genericamente dell’ingiustizia, dell’idolatria, del bene o del male, della rava o della fava, ma scrive esplicitamente dell’omosessualità, degli uomini che hanno abbandonato il rapporto naturale con la donna e si sono accesi di passione gli uni con gli altri.
            Non centrano niente tutte le fesserie edulcorate che dici tu, quali l’idolatria e l’ingiustizia che ci sono, certo, pure, ma, in molti brani, Paolo parla esplicitamente, dichiaratamente, ufficialmente, platealmente degli omosessuali che gridano vendetta al cospetto di Dio e che commettono ripugnanti atti contro natura, tali da meritare, dice Paolo, la M0RTE.
            Questo dice San Paolo, questo è il nuovo testamento, questa è parola di Dio

          13. Aridaje! E gli occhiali li ho appena cambiati ed è impossibile non leggere ciò che t’ho detto: e mio caro non l’Arcigay toglie delle parti ma tu stesso.
            A parte le falsità che affermi, se anche San Paolo parlasse dell’omosessualità, il che è falso, il Vangelo ovverosia Nostro Signore Gesù Cristo ASSOLUTAMENTE NO: ragion per cui dimmi chi ha ragione tra San Paolo e Dio?
            Ti ricordo che anche i Santi sbagliano: come ad esempio San Giovanni XXIII nei riguardi di San Pio da Pietrelcina!

          14. In tutte le chiese dell’universo, ogni giorno, da duemila anni, si leggono le lettere di Paolo, alle quali segue, da sempre, per tutti i fedeli, l’avviso perentorio e solenne che è ” Parola di Dio “!
            Chi ha deciso che le lettere di San Paolo sono a parola di Dio sono gli stessi che hanno deciso il Vangelo il Vangelo, entrambi costituiscono il nuovo testamento, entrambi sono parola di Dio.
            Se poi tu pensi ancora che San Paolo non parli dell’omosessualità, dopo che ripete tale parola, insieme a ” rapporti contro natura”, sodomia e atti ignominiosi tra uomini che hanno abbandonato il rapporto naturale con le donne per unirsi tra di loro, traviandosi scelleratamente, che per questa cosa che grida vendetta al cospetto di Dio, e dopo che vi dedica esplicitamente e testualmente interi paragrafi, allora mi arrendo e siccome oggi è il 29 Luglio, vigilia di Natale, ti auguro buona Epifania

          15. Evidentemente non sai leggere e/o nemmeno comprendere un testo: o magari sei un Testimone di Geova visto che loro sì hanno una Bibbia tutta loro e la interpretano a modo loro; effettivamente è esattamente quello che fai tu.

    1. Direi di no e basta semplicemente leggere la Bibbia per comprendere che la morale sessuale della Chiesa è dovuta a interpretazioni errate e invenzioni che travisano proprio la Bibbia.

      1. Io so qial è la morale e basta leggerla in un veloce libercolo. Quindi Lei non ha confutato ciò che ho scritto. Che poi sia frutto di una interpretazione sbagliata della Bibbia questo è un altro discorso.

        1. Sì è vero hai ragione.
          L’assurdo è che la Chiesa pretende di essere coerente con la Bibbia ma così non è: al punto da aver modificato il 6° Comandamento in “Non commettere atti impuri” laddove per tutta la Bibbia è sempre stato “Non commettere adulterio” che ha un senso ben diverso…

  1. Questa non è la morale della Chiesa, ma la c.d. ” morale naturale “, così definita dalla stessa Chiesa che l’afferma, in quanto il giudizio di condanna dell’omosessualità e la consapevolezza che essa sia una malattia prescindono da qualsivoglia riferimento religioso.
    L’uomo è fatto per andare con la donna.
    Se ad essa preferisce un altro se stesso, i casi sono solo due e molto semplici :
    o è per motivi di squilibrio ormonale ( malattia del corpo )
    o è per motivi psicologici ( malattia mentale )
    Può anche essere per entrambi i motivi, e sempre di malattia si tratta.
    Inutile aver paura delle parole o tentare di mistificarle : si è sempre sostenuto, tutti l’hanno sempre pensato, è assolutamente ovvio è risaputo che l’omosessualità è una malattia, dalla quale, però, è veramente possibile guarire.

    1. L’HAI GIÀ DETTO, L’HAI GIÀ DETTO, L’HAI GIÀ DETTO, L’HAI GIÀ DETTO, e non solo non sei riuscito a farti ascoltare, non solo sei riuscito a farti ricoprire di insulti, non solo cerchi di predicarci nelle orecchie quando non stiamo ad ascoltare nemmeno i tuoi danti causa in sottana (e parassiti e pedofili), quindi scusa, col cuore in mano, MA CHE CAZZO CI STAI A FARE? Che tu lo voglia o no, la tua presenza nella biosfera è inutile, prova a fartene una ragione. Inoltre qui è gradita come un badile di merda sotto il naso… l’uscita è da quella parte, la farmacia all’angolo a destra Domenico Cretinetti…

      1. Esattamente: e coppie omosessuali in natura riescono benissimo ad allevare la prole come ad esempio negli Albatros di Laysan in cui le coppie di femmine omosessuali accudiscono il loro pulcino!

      2. Certo come no ! e l’Oceano Pacifico è perfettamente asciutto.
        Se poniamo per assurdo l’ipotesi che l’omosessualità sia ” perfettamente naturale “, ne discende direttamente che il suo contrario, l’etero sessualità, per forza di cose, è ” perfettamente innaturale” !!
        È sufficiente utilizzare un minimo gradiente di logica o di buonsenso per evitare di compiacersi e di illudersi in teorie tanto insensate quanto autoconsolatorie.

        1. Informati carissimo e come San Tommaso capirai ogni cosa: il nostro Dio ha creato l’Omosessualità oltre all’Ermafroditismo cosiccome gli animali che mutano il proprio sesso e alle famiglie arcobaleno.
          E ti ricordi che nel creare Dio ha sempre visto che ogni cosa era buona?

          1. Certo siccome esiste, vuol dire che Dio l’ha creato e allora è cosa buona e giusta.
            Come la pedofilia, gli incesti, gli omicidi, gli stupri e i semafori rossi quando sei in ritardo

          2. Ma che terribile minestrone hai fatto visto che l’incesto, l’omicidio, lo stupro e i semafori rossi sono tutte cose fatte dalla volontà umana e, a parte i semafori che in natura manco esistono e tuttavia sono cosa buona, non sono dunque naturali visto che altrimenti li avrebbe creati Dio il che è assurdo.

            Dopodiché la pedofilia è un male perché, indipendentemente dalle cause che la provocano, porta a fare violenza sui bambini.
            L’Omosessualità che invece è naturale e non dipende dalla volontà, visto che ad esempio essendo io Gay proprio non sono per nulla attratto dalle Donne manco se lo volessi, non porta a compiere alcuna violenza a meno di essere una persona violenta oppure molto cattiva, qualità negative che NON sono correlate all’Omosessualità ovviamente.

            Per questo caro domenico, visto che ci tieni così tanto alla salvezza di noi che tu consideri peccatori, perché non usi tutta questa forza e costanza per combattere contro la pedofilia di troppi preti?

          3. … non pensi che il tuo tempo sarebbe speso meglio non rispondendo affatto a questo idiota? Capisco che è irritante ma è tanto tempo che periodicamente arriva sul sito (con nomi diversi) e provoca per poi sparire. E’ un troll, stupido ed inutile.

          4. Sì hai ragione: è che il mio difetto è che mi piace aver sempre l’ultima parola su ogni cosa ^^””’! Fortunatamente ho esaurito le argomentazioni e non mi piace ripetere le stesse cose: quindi seguo il tuo consiglio e non do più da mangiare ai troll ;).

        2. Mi pare che Lei abbia le idee un po’ confuse o è semplicemente ignorante. Dovrebbe studiare di più forse. Se scomoda la natura dovrebbe sapere almeno cosa c’è in natura. Ci sono genitori single ci sono figli adottivi cresciuti anche da specie diverse ci sono in tutte le specie individui gay etero e asessuati. È tutto perfettamente presente. Tutto armoniosamente coesistente.Il sospetto è che Lei un po’ come Donna Prassede scambi per natura la Sua mente moralisteggiante quindi non sto neanche a consigliarLe un ottimo libro di etologia.

        3. Logica e buonsenso che evidentemente tu non sai cosa siano, l’omosessualità esiste in natura, in oltre 1000 specie animali, questo non significa che non possa coesistere con l’eterosessualità. Qui l’unico che ha dei problemi a questa convivenza sei tu.
          Fatti una cultura invece di sparare sentenze e illazioni senza senso.

          http://www.corriere.it/scienze/08_maggio_19/natura_animali_omosex_25953a6e-25a7-11dd-9a1d-00144f486ba6.shtml

        4. Logica e buonsenso che evidentemente tu non sai cosa siano, l’omosessualità esiste in natura, in oltre 1000 specie animali, questo non significa che non possa coesistere con l’eterosessualità. Qui l’unico che ha dei problemi a questa convivenza sei tu.
          Fatti una cultura invece di sparare sentenze e illazioni senza senso.

    2. Scusate non posso tacere.
      Anzitutto se fosse una malattia, a parte che sarebbe comunque la malattia più bella dell’universo!, non sarebbe Immorale: e comunque É NATURALE ergo non rompere los cocones.
      Dopodiché le terapie riparative non funzionano e sono molto pericolose.
      Infine il fatto che una cosa sia sempre stata sostenuta nulla dice sulla bontà della cosa: anche l’antisemitismo è sempre stato sostenuto, e purtroppo anche con la colpevole ingerenza della Chiesa, e guarda caso i nazisti hanno sterminato 6 milioni di Ebrei per non parlare dei Disabili, Intellttuali e Dissidenti, Zingari e Omosessuali!
      Le ricordo poi che le crociate sono finite da un pezzo e le ricordo che la Chiesa le ha perse.

    3. Un altra volta e’ tornato questo DISTURBATO mentale ?? Era sparito per un po’.. Vai a portare i tuoi poveri bambini in oratorio dai preti sessualmente repressi e pedofili.. E vai fuori dai coglioni..

Lascia un commento