Toronto batte Stoccolma e si aggiudica il World Pride 2014

di

Sarà Toronto ad ospitare 5 milioni di persone nell'edizione internazionale del Pride. Si svolgerà nel 2014, con eventi importantissimi per la comunità glbt tra cui una veglia per...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1421 0

È stata una battaglia all’ultimo voto quella che ha permesso di stabilire quale città potrà ospitare la giornata dell’orgoglio gay mondiale. La conferenza Interpride 2009 diretta da Mark Singh ha annunciato che si svolgerà a Toronto quello che si prospetta un evento memorabile per la comunità glbt. Lo scorso luglio il capoluogo dell’Ontario aveva già ospitato oltre un milione di persone per il Pride nazionale, durante il quale turisti e partecipanti avevano fruttato alla città più di 100 milioni di dollari.

Anche per questi motivi di natura economica, la votazione è stata molto animata: Stoccolma, già data per vincitrice, aveva raggiunto nel primo giro di consultazioni il 61 per cento di consensi, contro il 71 per cento della città canadese, cifra non ancora sufficiente a raggiungere i due terzi previsti dal regolamento. Grazie alla seconda votazione, il Canada, con il 78% dei voti, si è aggiudicato l’organizzazione dell evento.

Mark Singh si è dichiarato molto felice dell’assegnazione e ha affermato che «per il Canada sarà un’ottima occasione per mostrare agli altri un’eccezionale apertura nei confronti dell’omosessualità e per sensibilizzare i Paesi in cui gli omosessuali vengono discriminati». Il World Pride 2014 prevede tra gli eventi principali una veglia in ricordo delle vittime dell’Aids, tre enormi parate e numerosi eventi culturali. Sotto questa grande celebrazione verranno inoltre raccolti i festeggiamenti per altre grandi ricorrenze come la Toronto Pride Week, il Family Pride e il Free Zone. Tutto alla presenza di grandi ospiti di fama internazionale.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...