Torre del Lago, ancora violenza: locali a rischio chiusura

Sabato notte l’ennesima rissa tra spacciatori si è conlcusa con tre ricoverati per ferite da armi da taglio. Il Questore potrebbe imporre la chiusura dei locali Ma i responsabili non sono i clienti.

Ancora violenza nella movida gay della Marina di Torre del Lago (Lucca). Sabato notte una rissa tra spacciatori nordafricani si è conclusa con tre feriti da arma da taglio ricoverati in ospedale dopo l’intervento della polizia. Non è il primo caso di rissa non collegata alla clientela dei locali lgbt di Viale Europa, ma che turba il sereno svolgimento degli eventi e mette in pericolo anche i frequentatori di discoteche, ristoranti e pub della zona. Una situazione che i gestori dei locali denunciano da tempo chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine.

E dato che, secondo le autorità la maggior parte di questi episodi si sarebbero verificati dopo le 2 di notte, il Prefetto ha chiesto al Sindaco Lunardini di emettere un’ordinanza che imponga la chiusura dei locali a quell’ora, mentre il Questore potebbe firmare entro pochi giorni un ordine di chiusura provvisoria dei locali della Marina davanti ai quali si sono verificati i fatti in questione, come se la responsabilità fosse in qualche modo di quei locali di cui, è evidente a tutti, i responsabili delle violenze on sono clienti né frequentatori.

Ti suggeriamo anche  Si fingono quattordicenni su Grindr e organizzano pestaggi contro cinque uomini