Trans, fermata, dà di matto e butta le feci sulla vigilessa

di

Colta a consumare un rapporto sessuale con un uomo nella pineta di Torre del Lago, una trans di 61 anni defeca a terra e sparge feci e sangue...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2555 0

Colta dalla Polizia Municipale nel bel mezzo di un rapporto sessuale nella pineta tra Viareggio e Torre del Lago (Lucca), una transessuale brasiliana di sessantuno anni ha reagito nel peggiore dei modi possibili.
I fatti risalgono al pomeriggio di giovedì scorso quando due agenti della pattuglia anti degrado si sono accorti alcuni movimenti sospetti proprio nella pineta. Avvicinatisi hanno sorpreso i due nel pieno di un rapporto sessuale.

L’uomo si è subito dato alla fuga dopo essersi tirato su i pantaloni. La trans, invece, ha cominciato a inveire contro i due vigili, un uomo e una donna, che tentavano di arrestarla per atti osceni in luogo pubblico.
A quanto riporta la stampa locale, C.A. avrebbe defecato a terra davanti ai due vigili e poi avrebbe preso la vigilessa per un braccio cospargendola di feci e sangue. La trans avrebbe poi minacciato i due agenti con una bottiglia di vetro rotta pochi istanti prima.
Ammanettata e portata al comando, C.A. è stata arrestata. Dopo la convalida dell’arresto da parte del giudice, è stata condotta in una cella del carcere lucchese di San Giorgio.

Leggi   Tutele transgender, esistono anche per le persone che non potranno mai fare un adeguamento medico?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...

Commenta l'articolo...