Trump sul matrimonio egualitario: “Ormai è legge, quello che penso io è irrilevante”

di

"È irrilevante, perché ormai è stato introdotto. È legge. È stato deciso dalla Corte Suprema."

CONDIVIDI
682 Condivisioni Facebook 682 Twitter Google WhatsApp
17194 16

Continua l’ondata di ritrattazioni e ridimensionamenti di Donald Trump rispetto alle tante uscite ad effetto della campagna elettorale. Ieri, domenica 13 novembre, ha dichiarato, durante il programma 60 minutes, che il matrimonio egualitario è ormai stato introdotto, anche se in campagna elettorale aveva promesso che l’avrebbe abolito.

Lesley Stahl della CBS ha chiesto al neo-eletto presidente la sua opinione sul matrimonio gay e Trump ha risposto: “È irrilevante, perché ormai è stato introdotto. È legge. È stato deciso dalla Corte Suprema. Voglio dire, è fatto. Queste cose le decide la Corte Suprema. L’hanno fatto. E mi sta bene”.
Una dichiarazione importante: molti temevano, infatti, sulla base delle sue promesse fatte in campagna elettorale, che Trump potesse nominare un giudice della Corte Suprema ad hoc per ribaltare la sentenza, ma questo a quanto pare non accadrà.
Trump si è anche espresso in merito agli atti violenti e agli attacchi che i suoi sostenitori hanno compiuto e continuano a compiere contro le minoranza, come i latinoamericani, i musulmani e la comunità LGBT: “Sono molto triste per questo. E dico: Basta, se può servire. Lo dico dritto in camera: Basta”.

Intanto continuano le proteste contro di lui in molte città degli Stati Uniti.

Leggi   Scozia, arriva Donald Trump ma la premier Nicola Sturgeon va al Pride
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...