La drag queen Ru Paul: “Trump mi ha molestato a una festa”

L’episodio risalirebbe al 1995 e lasciò il futuro presidente americano molto… deluso.

Donald Trump ha avuto comportamenti quanto meno inappropriati con le donne. Anche le drag queen è bene che non stiano tranquille.

Ru Paul, icona drag queen e star del popolare Ru Paul’s Drag Race, ha rivelato a Hollywood Inquirer di essere stato vittima di una molestia sessuale da parte di Donald Trump. Contro il presidente, in passato celebrity e organizzatore di Miss Universo,  sono già state raccolte diverse denunce di molestie dal New York Times.

La drag queen ricorda l’episodio, avvenuto nel 1995 a un party per l’uscita di un film, a cui avrebbe partecipato in drag e vestita particolarmente sexy: “Ero appena uscito dal bagno quando Trump mi saltò addosso e iniziò a baciarmi. Mi ha sollevato il vestito per afferrarmi il sedere e quando prese i miei genitali… improvvisamente divenne furioso, cominciò a urlare e imprecare e lasciò la festa”.

Trump
Ru Paul in abiti “borghesi”.

Ru Paul è stato un sostenitore di Hillary Clinton alle scorse presidenziali, ma ha rivelato che all’epoca trovava The Donald persino affascinante, almeno prima della molestia:“Voleva solo usarmi come un oggetto – ha raccontato il conduttore – non mi sono mai sentito così sporco in vita mia! In un certo senso, mi sono salvato solo per il fatto di essere un uomo”.

Per un campione del machismo trash come Trump, una molestia da vero cinepanettone.

Ti suggeriamo anche  Sanremo 2018, al via il Festival meno femminile degli ultimi 15 anni