TUTTO SUL WORLD GAY PRIDE

Il programma definitivo tra concerti, conferenze, feste, teatro e sfilate: una settimana romana piena di eventi per celebrare l’orgoglio gay, invocare la laicità dello Stato, e combattere contro le discriminazioni nel mondo contro gli omosessuali

Dopo settimane passate a chiederci se il World Pride si sarebbe svolto regolarmente o meno, se alla fine l’avremmo spuntata noi in barba ai tanti che si oppongono alla settimana dell’ “orgoglio/fierezza ” gay, finalmente un punto fermo.

Mercoledì 21 giugno presso il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli ha avuto luogo, in una sala gremita di giornalisti di tutte le maggiori testate italiane, la conferenza stampa per la presentazione del programma definitivo della manifestazione. Un programma che prevede conferenze, concerti , feste, sfilate di moda, spettacoli teatrali e tutta una serie di manifestazioni che faranno della settimana che va dal 1 al 9 luglio un appuntamento da non perdere assolutamente. Un appuntamento importante per invocare la laicità dello Stato, per rivendicare la cessazione di ogni tipo di discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere, per il rispetto e l’eguaglianza dei diritti, per un nuovo millennio di civiltà e libertà. Ma procediamo con ordine.

La settimana di eventi ha inizio ufficialmente Sabato 1 luglio con una cerimonia di apertura alle 21.00 presso i Giardini della Filarmonica in Via Flaminia 118. Imma Battaglia presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli taglierà la fascia rainbow posta all’ingresso dei bellissimi giardini in cui si svolge da qualche anno la fortunata rassegna estiva “ I solisti del Teatro ”. Seguirà un concerto di musica classica presentato dal gruppo Arcadia di Roma. Composizioni di musica sacra della scuola romana e veneziana interpretate dal famoso sopranista Simone Bartolini ed eseguite da due eminenti musicisti: il prof. Gino Nappo, al cembalo e all’organo e il prof. Humberto Orellana alla viola da gamba .

Sempre alle 21.00 di Sabato presso lo Stadio dei Marmi (Foro Italico) è prevista una festa del fitness in collaborazione con il Big Gym, la più grande manifestazione sportiva che ogni anno si tiene durante gli eventi dell’estate romana. L’evento prevede show e competizioni dei migliori istruttori nazionali ed internazionali. Tra i partecipanti spiccano i nomi di : Simonetta Lo Bianco, la più famosa coreografa di funk in Italia; Cristina Urbisaglia, campionessa italiana di aerobica 1997; Rosita Casolanetti, pluridecorata campionessa di funk hip-pop a livello internazionale.

Ci saranno inoltre esibizioni delle 2 volte campionesse di step 1999/2000 del torneo fitness gay e dei migliori body builder d’Italia. Un momento di sport che accomunerà tutti, gay e non, sotto l’ombra della rainbow.

Per tutta la durata del World Pride verrà allestito il “Pride Park”. Il Circo Massimo si trasformerà nel “ Parco dell’Orgoglio”. Una sorta di villaggio, dislocato in una fra le zone più celebri di Roma per il suo valore storico e archeologico. Una struttura atta ad accogliere stranieri, visitatori, attivisti, curiosi e tutti coloro che parteciperanno alla settimana del Pride. Più di 50 stand ospiteranno gli sponsor, il mondo associazionistico gay e non solo, gli spazi multimediali oltre alla ristorazione ed i servizi. Un’area sarà destinata ad eventi culturali quali convegni e dibattiti.

Ed è all’interno del Pride Park che Domenica 2 luglio alle 18.30, si svolgerà uno dei convegni più significativi dell’intero evento World Pride: la Conferenza Mondiale sui Diritti Umani realizzata in collaborazione con Amnesty International contro la pena di morte per gli omosessuali nel mondo e sulla misura in cui le legislazioni proteggono e tutelano i nostri diritti nei vari paesi.

L’elenco dei partecipanti include Surina Khan, direttore esecutivo della International Gay and Lesbian Human Rights Commission di San Fransisco; Claudia Roth, presidente della commissione parlamentare tedesca per i diritti umani; Kursad Kahramanoglu da Londra e Phumi Mtetwa dal Sud Africa. Personalità politiche quali Katia Bellillo, Ministro delle Pari Opportunità, il senatore Luigi Manconi , l’Europarlamentare Gianni Vattimo.

In una sede ancora da definire è prevista, sempre per domenica, la proiezione del documentario “Are you greedy ? ” sulla sessualità lesbica. Il video realizzato da Cristina Vuolo e Federica Tuzi, attraverso interviste a donne di diversi paesi, tenta di restituire alla sessualità tra donne quella valenza politica che, nonostante le rivendicazioni femministe degli anni settanta, è andata via via perdendo di visibilità.

Altro appuntamento per i cinefili, alle 22.30 presso il cinema Quattro Fontane- in via Quattro Fontane, per la proiezione del Film BeefCake di Thom Fitzgerald. L’incasso della proiezione sarà interamente devoluto al Circolo Mario Mieli a sostegno del World Pride.

A conclusione della giornata, Muccassassina Party presso la discoteca Qube in Via di Portonaccio,.212.

Lunedì mattina prende l’avvio la Conferenza su Omosessualità e Religione. Dalle 9.00 alle 18.00 presso l’Hotel Cicerone in via Cicerone 55c gay cristiani, lesbiche buddiste, transgender cattolici si incontreranno per un dibattito che si preannuncia vigoroso ed infuocato. Organizzata dalle due maggiori associazioni impegnate nella battaglia dei diritti per le persone Omosessuali – ILGA e International Gay and Lesbian Human Rights Commission di San Francisco – la conferenza ha come obiettivo principale l’apertura di un dialogo tra attivisti ed esperti del settore delle religioni e dei diritti umani della comunità GLBT ,al fine di discutere in un forum sulle varie strategie per cambiare il modo in cui le religioni stesse continuano a perpetrare la violazione dei diritti contro la comunità GLBT. Tra i partecipanti numerosi attivisti di varie comunità di fede.

Il simbolo più noto dell’orgoglio omosessuale , la bandiera Arcobaleno, sarà invece il soggetto della mostra “ The Rianbow Project ”. La storia della bandiera e di come essa rappresenti la crescita e i mutamenti del movimento GLBT, verrà per la prima volta spiegato in una retrospettiva che si inaugurerà alle 18.00 presso La Nave delle Libertà sul lungotevere degli artigiani.

Alle 20.30, a chiusura della terza giornata del World Pride, tutti al cinema Pasquino in piazza S’Egidio per la proiezione del film “ Sono Positivo “ di Cristiano Bortone. Una commedia sarcastica sull’Aids, in cui la malattia paradossalmente invece che un motivo di depressione diventerà per tutti l’occasione per riscoprire la felicità e per accettare liberamente la propria natura. Anche in questo caso L’incasso della proiezione sarà interamente devoluto al Circolo Mario Mieli a sostegno del World Pride.

Per Martedì 4 luglio è prevista una giornata tutta al femminile. Presso l’Hotel Cicerone , dalle 9.00 alle 18.00 si terrà la Pre-Conferenza delle donne per l’ILGA. Il seminario è stato organizzato in collaborazione con l’ArciLesbica, per offrire un importante momento d’incontro e di discussione, prima dell’inizio della Conferenza Mondiale, sui temi di sempre: i separatismi, i movimenti lesbici italiani , il peso delle tematiche lesbiche all’interno del Movimento Omosessuale.

Ma l’evento catalizzatore della giornata sarà la VI Edizione di “ Uno specchio per Narciso”. Una serata di glamour che quest’anno, nell’anno giubilare, si terrà a partire dalle 21.00 nel Pride Park, nel magico scenario del Circo Massimo. Una sfilata di moda che registra la partecipazione di importanti creatori di moda , di personaggi della cultura e dello spettacolo. Per quest’anno l’ospite d’eccezione sarà Antonio D’Amico, l’ex compagno di Versace, che per la prima volta presenterà la sua collezione. Sfileranno Egon Von Furstemberg, Grimaldi Giardina, Energie, Paul Cry, Antongiulio Grande, Raffaella Curiel e altri. Presenteranno la serata Vladimir Luxuria, direttore artistico del World Pride e l’attrice Dodi Conti, reduce dal successo dello spettacolo “Cyrana”, già presentato in anteprima nazionale all’interno della rassegna teatrale a tematica omosessuale “ Il Garofano Verde”.

Leggi   Cecenia, ambasciata russa di Londra avvolta da una bandiera arcobaleno

Per Mercoledì 5 luglio è invece prevista alle 9.00 l’apertura della Conferenza Mondiale dell’ILGA presso l’Hotel Cicerone. La Conferenza durerà tre giorni e vedrà la partecipazione di tutte le più importanti Associazioni GLBT del mondo. L’ILGA è un federazione di gruppi e associazioni nazionali e locali che si dedicano al raggiungimento dell’uguaglianza di diritti per la comunità GLBT. Fondata nel 1978 è costituita da più di 350 organizzazioni. Circa 80 paesi in tutti i continenti vi sono rappresentati. Seminari e conferenze della World Conference avranno inizio con la tradizionale assemblea plenaria e il programma della conferenza comprende anche l’approvazione del rapporto della segreteria, l’elezione del direttivo e una serie di seminari . E’ possibile iscriversi anche all’ultimo momento presso la reception dell’albergo.

In serata alle 21.00,presso l’area Pride Park sarà possibile assistere allo spettacolo “ Flying the Rainbow”. Una performance di danza contemporanea ideata e realizzata da Patrick King.

Sempre presso l’Hotel Cicerone dalle 9.00 alle 18.00 si terrà Giovedì 6 luglio la Conferenza Mondiale sull’HIV /AIDS. Considerata una sorta di anteprima della Conferenza di Johannesburg , questo incontro ha lo scopo di aprire un dibattito a livello internazionale sugli sviluppi della patologia virale e di analizzare i progressi delle terapie odierne. Numerosi saranno gli interventi di medici e ricercatori italiani oltre a medici internazionali. E’ prevista inoltre la partecipazione di Tom Nolan, direttore esecutivo del progetto “ Open Hand “ di S. Francisco. Nolan fornirà tutte le indicazioni necessarie per attivare anche in Italia una piattaforma di sostegno, di assistenza e di aiuto alle persone con HIV/ AIDS analoga a quella di S. Francisco .

L’ultimo appuntamento per la giornata, almeno in base al programma ufficiale, è alle 21.00 al Teatro India sul Lungotevere dei Papareschi per la messa in scena di Bent. Il bellissimo testo-denuncia sulle deportazioni e uccisioni degli omosessuali da parte dei nazisti, scritto nel 1979 da Martin Sherman per Ian Mc Kellen, ritorna ad emozionarci nella nuova traduzione di Ennio Trinelli.

Nella settimana del World Pride non poteva mancare la presenza dell’Agedo, l’associazione dei genitori ,parenti e amici di gay e lesbiche. Presso il Circolo Mario Mieli in Via Efeso 2a, alle 10.00 di Venerdì 7 luglio si svolgerà la Conferenza Mondiale dell’Agedo, in cui si incontreranno i genitori orgogliosi dei propri figli omosessuali, per un importante momento di analisi e confronto, al fine di elaborare documenti e strategie che siano di supporto e sostegno a tutti i genitori di figli gay. Uniti per rompere il muro di ipocrisia , violenza e ignoranza contro cui quotidianamente ci si scontra.

Altro importante appuntamento della giornata di Venerdì è la Conferenza dei Coordinamenti Omosessuali dei Partiti di Ispirazione Socialista Europei, voluta dal Coordinamento Omosessuali dei Democratici di Sinistra di Roma. La conferenza si svolgerà alle 20.00 all’interno dell’area dibattiti della festa dell’Unità alle Terme di Caracalla. E’ la prima volta che i rappresentanti dei gruppi omosessuali all’interno dei partiti europei si riuniscono, e ciò è da considerarsi un’occasione eccezionale per la rivendicazione a livello politico dei diritti della comunità GLBT. Slogan della Conferenza: LEFT=RIGHTS, tutti uniti nella convinzione che da sempre la marcia verso il riconoscimento dei diritti della popolazione GLBT avvenga nel mondo occidentale con l’appoggio dei Partiti della Sinistra progressista.

Alle 20.30, nell’area di Tor di Valle grande concerto di artisti italiani. Gli ospiti che si alterneranno sul palco saranno: Ambra Angiolini, Loredana Bertè, Marjorie Biondo, Assalti Frontali, i 99 Posse, Antonella Ruggiero, Silvia Salemi e tutti gli artisti che hanno realizzato il disco Nessuno mi può giudicare, che costituisce l’inno ufficiale del World Pride 2000.

Il disco, ideato e realizzato da Hi-Music, è distribuito on line dalla cdflash.com e propone la rivisitazione, in nove versioni, del celebre brano di Caterina Caselli attraverso l’interpretazione di alcuni esponenti del panorama musicale italiano e non.

A presentare la serata un trio davvero esplosivo: Platinette, il trionfo dell’eccesso e del colore, immancabile opinionista dei salotti televisivi; e l’irresistibile coppia comica Lillo e Greg, reduci dai successi del loro gruppo Latte e i suoi derivati e da quello della trasmissione dell’anno Le Iene

La serata proseguirà , al termine del concerto, con uno speciale di Muccassassina che per l’occasione si svolgerà all’aperto, proprio all’interno dell’area di Tor di Valle.

Prezzo del biglietto per l’intera serata L. 35.000

Per Sabato 8 luglio è previsto l’evento più dibattuto e atteso di tutto il World Pride: il corteo per le strade di Roma. Raduno alle 14.00 in piazzale Ostiense (uscita Metro B Piramide). Partenza prevista per le 15.00.

Il corteo da Piramide si snoderà lungo Viale Aventino, proseguirà intorno al Circo Massimo fino al Colosseo, per ritornare attaverso le Terme di Caracalla al Pride Park.

A conclusione della World Pride Parade il clima festoso della manifestazione di piazza si strasferirà all’ippodromo di Tor di Valle dove si esibiranno ,in un irripetibile spettacolo, alcuni artisti della musica internazionale.

Uniti dallo stesso ideale di rispetto ed uguaglianza si esibiranno; Geri Halliwell, ex Spice, Gloria Gaynor, con la sua indimenticabile I Will Survive, Grace Jones, Marc Almond, Regina Johnson, promettente rivelazione del house americano.

A presentare il concerto saranno Fabio Canino delle Iene e Ambra Angiolini.

A seguire, il Muccassassina Party fino all’alba.

Prezzo del biglietto per l’intera serata L.50.000

La chiusura dell’intera settimana del World Pride è prevista per Domenica 8 luglio sulla spiaggia di Capocotta (stabilimento Attila), alle ore 16.00, con un Ice Cream Party per presentare la compilation World Pride 2000 della Virgin . Un cd interamente dedicato al 1° Pride Mondiale in vendita in tutti i negozi di dischi a partire dal 7 luglio.

Il programma ufficiale della manifestazione sarà affiancato da numerose altre iniziative del Coordinamento Pride 2000 e di locali, bar, librerie, associazioni, saune romane . Non disperate vi terremo informati

di Rocco Messere