Udine: scritte omofobe sul muro del cimitero

Ennesimo episodio di omofobia, questa volta in una frazione della cittadina friulana. Il sindaco: “Preoccupante e allarmante”.

Gli episodi di omofobia continuano a ripetersi a ritmo impressionante. Un crescendo, nonostante le dichiarazioni di chi continua a voler far credere che sia un problema. Alcune scritte contro i gay sono comparse tra ieri e questa mattina sui muri del cimitero dei Rizzi, una frazione di Udine. 

Il sindaco Furio Honsell, eletto nella fila del centrosinistra lo scorso 28 aprile, ha preso subito una netta posizione di condanna. "Purtroppo non è la prima volta che a Udine compaiono scritte omofobiche – ha dichiarato il sindaco alle agenzie di stampa – . Preoccupa e allarma che ancora oggi alcuni non considerino la tolleranza e la diversità come valori di civiltà".

Ti suggeriamo anche  Monica Cirinnà: ora è possibile approvare una legge contro l'omofobia
Storie

I conservatori all’attacco: inizia la lotta contro la legge sull’omofobia

La legge sull'omofobia ha iniziato il suo iter in commissione Giustizia. Un iter lungo, come per ogni legge. Ma già si annuncia battaglia.

di Alessandro Bovo