Uganda: primo processo contro due gay dall’approvazione della legge

L’accusa è intenzionata a portare avanti il processo: i due rischiano l’ergastolo.

E’ stato il primo processo dopo l’approvazione della contestatissima legge che criminalizza l’omosessualità. Due uomini ugandesi si sono presentati davanti ad un tribunale con l’accusa di omosessualità. I due, Kim Mukisa e Jackson Mukasa, si sono comunque dichiarati innocenti davanti al giudice di Kampala. Non è il primo caso nato a seguito della legge, ma stando a quanto riportano le agenzie di stampa, i casi precedenti sono stati abbandonati per mancanza di prove. In questo caso, però, l’accusa vanta delle prove testimoniali e il caso sarà portato avanti dal tribunale, con i rischi che questo comporta considerata la legge in vigore in Uganda.