Un altro attore accusa Kevin Spacey di molestie: “Mi palpeggiò”

“Io non l’ho tollerato, ma conosco gente che aveva paura di fermarlo”.

Un altro attore ha accusato Kevin Spacey di aver cercato di molestarlo: questa volta l’episodio non risale però a 30 anni fa, come nel caso dell’attore di Star Trek Anthony Rapp.

Il messicano Robert Cavazos ha scritto sulla sua pagina Facebook che Kevin Spacey ha cercato di palpeggiarlo quando il protagonista di House of Cards era direttore artistico del teatro Old Vic di Londra, incarico che ha ricoperto dal 2004 al 2015.

L’incontro tra i due sarebbe avvenuto nel bar del teatro e, secondo l’attore messicano, emergeranno presto “molte altre” accuse di molestie sessuali contro Spacey. “Io non l’ho tollerato, ma conosco gente che aveva paura di fermarlo“, ha scritto Cavazos: “Sembra che l’unico requisito per Spacey di sentirsi libero di toccarci fosse di essere un maschio sotto i 30 anni“.

Rapp, che ha subito le avance di Spacey quando aveva 14 anni, prosegue l’attore messicano, non è affatto solo: “Chi di noi ha incrociato il cammino di Spacey a Londra quando era direttore artistico dell’Old Vic sa che molte altre persone troveranno il coraggio di raccontare le proprie storie nei prossimi giorni e settimane“.

Si aggrava così la posizione di Spacey, a cui già ieri è stato revocato l’Emmy per volere dell’International Academy of Television Arts and Sciences. Netflix, intanto, ha deciso di sospendere “fino a nuovo ordine” le riprese della sesta stagione di House of Cards. La decisione di revocare l’Emmy speciale andato tra gli altri a Steven Spielberg, Shonda Rhimes e J.J. Abrams è stata annunciata mentre da Londra l’Old Vic, prendeva le distanze dall’attore per il suo “inaccettabile comportamento inappropriato“.

6 commenti su “Un altro attore accusa Kevin Spacey di molestie: “Mi palpeggiò”

  1. Spuntano molestati come funghi. Tra un po’ sarà raro trovare chi non lo è stato.
    In effetti devo confessare di aver subito abusi psico logici da alcuni datori di lavoro, uno mi ha degradato da capo aziendale a garzone di bottega ma io ho resistito perché a fine mese mi serviva lo stipendio. Ora, dopo 20 anni, posso dirlo a tutti togliendomi questo peso.
    Anche una collega di lavoro mi ha molestato mettendo le sue tette sul mio braccio, abbracciandomi e baciandomi: finalmente una che me la dava senza doverglielo chiedere.
    Infine denuncio il cornetto alla crema che tutte le mattine abusa di me, da domani mi ribellerò a lui, il bombolone alla nutella mi ha convinto e mi ha dato il coraggio per farlo!

    1. È un grande attore, ma con gli attori e gli artisti in genere scatta l’idolatria che è tanto comoda quando va tutto bene, ma ti si ritorce contro quando il mito si rivela umano e con i peggiori difetti degli esseri umani. Io ho conosciuto di persona scrittori che sono esseri ributtanti e scortesi ma ciò non toglie che il loro libro è e resta nella mia biblioteca. Mi tengo le parole di quei libri il resto non mi è mai interessato.

  2. Stanno punendo i fan della serie house of cards e il resto del cast.. A me piaceva molto la serie e ora ho 5 dvd dei quali non posso farci niente perché non vedrò mai il sesto.. Solo perché all improvviso tutte queste pseudo vittime spuntano come funghi per far soldi

Lascia un commento

Storie

Bullismo omofobo in Trentino: dagli insulti alle botte

Una violenza inaudita contro il ragazzo 15enne.

di Alessandro Bovo