Un anno di registro unioni civili a Milano. Un terzo è di coppie gay

di

Tempo di bilanci per il primo compleanno del più grande registro delle unioni civili istituito fino ad oggi in Italia. Delle 629 coppie iscritte, 174 sono quelle gay....

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5858 0

La maggior parte sono coppie di nazionalità italiana e eterosessuali, ma non mancano eccezioni a rappresentazione di una realtà variegata. Il registro delle Unioni Civili di Milano compie un anno (fu approvato con delibera del 26 luglio del 2012 ed è entrato in funzione il 18 settembre) e ad oggi sono 629 le iscrizioni; di queste, 559 riguardano coppie di nazionalità italiana, 61 mista (un componente italiano e uno straniero) e 9 straniera. Si confermano le proporzioni tra eterosessuali e omosessuali nella misura di quasi un terzo per i secondi: mentre le iscrizioni etero, infatti, sono state 455, quelle gay risultano attualmente 174.

Soddisfazione da parte del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, per i numeri totalizzati dal Registro delle Unioni civili ad un anno dall’approvazione della delibera che parlano di 629 coppie iscritte, delle quali 455 eterosessuali e 174 omosessuali. «Milano finalmente è tornata a essere un punto di riferimento per i diritti di tutti. Il successo del registro delle unioni civili dimostra che non si possono mettere in contrapposizione i diritti sociali con i diritti civili».

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Milano, vittoria per la coppia gay: tribunale ordina la trascrizione dell'atto di nascita
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...