Un terzo dei giovani israeliani sono bisessuali

Secondo un recente sondaggio, il 33% di loro non è eterosessuale

Secondo una nuova indagine dal sito israeliano Mako con un istituto di statistica, ha rilevato che solo il 67% degli ebrei laici che vivono in Israele si identificano come “esclusivamente eterosessuali”, mentre il 3% ha dichiarato di essere “esclusivamente omosessuali.” Il restante 30% degli intervistati ha dichiarato di identificarsi nè come esclusivamente omosessuale nè come esclusivamente eterosessuale.

L’indagine ha utilizzato la famosa scala Kinsey, dal nome del noto sessuologo americano degli anni ’50. Il sondaggio dava la possibilità agli intervistati di classificarsi tra un 0 ed un 6, dove 0 corrispondeva ad una eterosessualità esclusiva e 6 ad una omosessualità esclusiva. Un terzo delle risposte dei partecipanti sono tra l’1 ed il 5.

Questi risultati seguono un altri due indagini condotte da YouGov, che ha rilevato che la metà dei giovani britannici si identificano come bisessuali, così come un terzo dei giovani americani. Insieme, i tre studi portano i ricercatori a concludere che almeno un terzo della popolazione negli Stati Uniti, Regno Unito e Israele credono di essere né “esclusivamente omosessuale” né “esclusivamente eterosessuale”.

L’indagine è stata condotta il 23 ed il 24 agosto ed ha coinvolto oltre 600 partecipanti maggiorenni. Il sondaggio ha un errore del +/- 4%.

Ti suggeriamo anche  Israele, Sharon Afek è il primo generale dichiaratamente gay