Una cartolina da Guinness per combattere l’Aids

di

Lunga 33 metri e alta 1,30, la cartolina d'auguri più grande del mondo si è snodata questa mattina nel cuore di Roma.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1041 0

ROMA – Una cartolina da Guinness dei primati per combattere l’Aids. Lunga 33 metri e alta 1,30, la cartolina d’auguri più grande del mondo si è snodata questa mattina nel cuore di Roma, nella Galleria Colonna, per essere dipinta dagli studenti di due licei, il Paul Klee di Genova e il Caravillani di Roma, dal 4 al 12 dicembre. La cartolina verrà riprodotta in miniatura in 600mila esemplari e venduta in 38mila edicole italiane. Comprandone cinque, al costo di 4 euro, si finanzieranno borse di studio per medici e biologi e donare apparecchiature scientifiche ai centri di ricerca dell’Aids.
“E così un aiuto concreto alla lotta all’Aids – afferma Fernando Aiuti, presidente dell’Anlaids – può venire anche da una cartolina. Assieme a questo mastodontico biglietto d’auguri – aggiunge il presidente – la nostra associazione lancia anche un nuovo slogan: ‘Ti amo da morire. Comunque vadà, per spingere i ragazzi a fare il test dell’Hiv. Sono in tanti a scoprire di aver contratto il virus troppo tardi, quando iniziano ad avvertire i sintomi della malattia”.
La cartolina dell’Anlaids, iniziativa patrocinata da Palazzo Chigi, dai ministeri della Salute e degli Interni e premiata con una targa d’argento dal presidente della Repubblica Ciampi, approderà, una volta ultimata, nella redazione dei Guiness del Regno Unito.

Leggi   Dieci canzoni che hanno raccontato l’HIV dagli anni ‘80 a oggi - video
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...