USA: Costose telecamere a Palm Beach contro il sesso gay

L’occhio del Grande Fratello arriva sulla famosa spiaggia statunitense. Secondo lo sceriffo servirebbe da deterrente contro lo scambio di effusioni tra omosessuali, sulla sabbia e nel parcheggio.

Dopo che l’ufficio dello sceriffo ha colto in flagrante sei tipi a luglio e un docente una settimana fa, il commissario della Contea di Martin, Michael DiTerlizzi, ha dovuto fronteggiare l’onda di Larry Craig che si scagliava sulle sue spiagge. La soluzione? Videocamere a energia solare da 3750 euro ciascuna che sparano un lampo di luce e sputano un avviso verbale quando intercettano un movimento. Un minuto più tardi, cominciano a registrare qualsiasi azione avvenga davanti ai loro obiettivi.