USA: ecco il primo rapper dichiaratamente gay

Si chiama Caushun e si definisce il “Jackie Brown omosessuale dell’hip-hop”, con un riferimento al giocatore nero di baseball che si è battuto contro le barriere razziali nello sport.

LOS ANGELES – Si definisce il “Jackie Brown omosessuale dell’hip-hop”, con un riferimento al giocatore nero di baseball che si è battuto contro le barriere razziali nello sport. Si chiama Caushun, ed è il rapper di Brooklyn il cui album d’esordio, “Shock and Awe”, in uscita questa estate, intende scoprire se l’omofobia di cui la musica rap è così spesso accusata, è davvero un muro così invalicabile.

Caushun è, infatti, il primo rapper dichiaratamente gay: 25 anni, un lavoro da hair stylist per clienti del calibro di Jennifer Lopez, da quattro anni sta cercando il modo di sfondare nel mondo del rap. Ma nel passato, le stazioni radio specializzate in musica rap non avrebbero mai mandato in onda un suo brano, a causa della sua omosessualità.

Caushun ha detto a Newsweek: «Per ogni artista hip-hop il motto è “sii onesto”. Io sono davvero onesto, perché non sono etero, perciò non potrei essere onesto cercando di agire come un etero o suonare come un etero».

LEGGI ANCHE

Storie

Svezia respinge la richiesta di asilo politico: il caso di...

Il suo caso ha dimostrato la vicinanza di molti utenti tramite i social, e di qualche politico.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

Omofobia: Radio Globo denuncia Fabrizio Marrazzo per diffamazione

"I nostri speaker sono liberi di esprimere ciò che sentono, senza alcun condizionamento editoriale", spiegano nel comunicato dalla Radio.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

La Svezia non concede l’asilo, 19enne gay rischia di tornare...

Se in Iran scoprissero che è gay e cristiano, Mehdi potrebbe essere condannato a morte.

di Alessandro Bovo | 18 Febbraio 2019