USA: false notizie nei corsi di astinenza sessuale

False informazioni sono insegnate nei corsi per educare i giovani all’astinenza sessuale, fortemente sostenuti dall’Amministrazione Bush.

ROMA – L’aborto può portare al suicidio e alla sterilità; metà dei gay americani hanno l’Aids; toccare i genitali “può portare alla gravidanza”: sono alcune delle ‘perle’ insegnate nei corsi per educare i giovani all’astinenza sessuale, fortemente sostenuti dall’Amministrazione Bush. La denuncia è contenuta in uno studio commissionato da un membro del Congresso Usa, secondo quanto ha scritto oggi il Washington Post online.

Il rapporto, diffuso ieri, afferma che queste e altre affermazioni sono esempi della “informazione falsa, fuorviante o distorta” contenuta nei materiali didattici di molti di questi programmi. Lo studio, presentato dal parlamentare democratico Henry Waxman della California ha passato in rassegna i 13 programmi di insegnamento più usati nei progetti che mirano a prevenire gravidanze e malattie sessuali fra adolescenti.

L’amministrazione del presidente George W. Bush, con l’appoggio del Congresso a maggioranza repubblicana, ha stanziato 170 milioni di dollari l’anno scorso per finanziare gruppi che predicano l’astinenza come unico modo di prevenire gravidanze precoci e malattie sessuali. Milioni di giovani, fra i nove e i 18 anni, hanno partecipato a qualcuno degli oltre 100 corsi federali sull’astinenza istituiti a partire dal 1999.

Fra le altre informazioni sotto accusa, c’è che un feto di 45 giorni è “una persona pensante”; o che l’Hiv, il virus dell’Aids, può essere trasmesso dal sudore o dalle lacrime.

Ti suggeriamo anche  Italy Bares, Guglielmo Scilla e Diego Passoni a teatro per sensibilizzare il pubblico sull’HIV