USA: Fresno lascia la Chiesa episcopale “Troppa tolleranza”

di

L'intera diocesi di San Joaquin ha deciso per lo 'scisma' dalla Chiesa accusata di essere troppo tollerante con gay e donne. E' la prima a farlo, ma potrebbe...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1274 0

Un’intera diocesi californiana ha deciso di abbandonare la Chiesa episcopale statunitense, accusata di avere politiche troppo tolleranti nei confronti di donne e gay. Con 173 voti a favore e 22 contrari i delegati della comunità religiosa di San Joaquin, che a Fresno, California centrale, conta 8.800 membri, hanno votato lo ‘scisma’ dalla Chiesa cui appartenevano e, in seguito, l’avvicinamento all’anglicanesimo. San Joaquin è la prima delle 110 diocesi della Chiesa episcopale ad approvare la separazione, anche se molte altre hanno manifestato perplessità, in particolar modo dal 2003 quando fu ordinato il primo vescovo gay: Gene Robinson del New Hampshire. 

Tra i membri della Chiesa episcopale vi è anche disaccordo sul ruolo che devono avere le donne. San Joaquin è una delle tre diocesi che non permette alle donne di diventare prete, nonostante la Chiesa episcopale sia retta proprio da una donna: Katharine Jefferts Shori. Con due milioni e quattrocento mila fedeli, l’antica Chiesa episcopale (fondata più di 400 anni fa) rappresenta solo l’1 per cento della popolazione statunitense, ma i suoi membri hanno avuto nel passato un grande potere sulla politica e la società statunitense. Basti pensare che da questa comunità religiosa provengono padri della patria come George Washington, Benjamin Franklin e Thomas Jefferson ed leader più vicini a noi come Franklin Roosevelt, George Bush senior, padre dell’attuale capo della Casa Bianca, e Gerald Ford.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...