USA: giornata progay di silenzio nelle scuole

Mercoledì 9 aprile si terrà una giornata di silenzio per protestare contro le discriminazioni e le molestie che costringono gli studenti omo e transessuali a vivere la loro sessualità di nascosto.

LOS ANGELES – Circa 20.000 tra alunni e insegnanti distribuiti in 2.000 stabilimenti scolastici osserveranno mercoledì 9 aprile una giornata di silenzio per protestare contro le discriminazioni e le molestie che costringono gli studenti omo e transessuali a vivere la loro sessualità di nascosto.

Questa giornata, organizzata dal 1996 da due associazioni di studenti (il Gay, Lesbian and Straight Education Network –GLSEN- e il United States Student Association -USSA) ha mobilitato 150.000 nel 2002. La parlamentare democratica Eliot Engel ha presentato una risoluzione perché il Congresso riconosca questa giornata su scala nazionale. Tre governatori (in California, Michigan e Connecticut) hanno riconosciuto ufficialmente la giornata.

Secondo un rapporto pubblicato nel 2001, l’associaizone GLSEN ha rilevato che quattro studenti glbt su 5 sono vittime di molestie fisiche o verbali. I gruppi conservatori chiedono ai genitori di reagire organizzando una “giornata della famiglia” e non mandando i loro ragazzi a scuola in questa giornata.

Ti suggeriamo anche  Omofobia contro il progetto Prodigio Divino: "Qualche decennio fa eravate nei lager"